Ferrara e la censura allo striscione: “Una guerra piccola piccola”

Ferrara e la censura allo striscione: “Una guerra piccola piccola”

“Polemiche, ripicche e adesso il caso dello striscione censurato. Continua il grande gelo tra tifosi e Della Valle: un duello sul nulla”: l’articolo di Benedetto Ferrara

di Redazione VN

In casa Fiorentina sta facendo discutere il caso dello striscione censurato dalla società gigliata al Viola Club Viesseux. Un atto che non ha fatto altro che scatenare la risposta dello stesso Viola Club come potete vedere nei link sottostanti. Su questo tema scrive così Benedetto Ferrara su la Repubblica Firenze:

“Una piccola storia triste. E anche un po’ ridicola, se non fosse che racconta la situazione in cui si trova la Fiorentina, squadra di mezza classifica che sta affrontando un paio di problemi: il primo sarebbe quello di dare un senso alla sua stagione di transizione verso non si sa bene cosa, il secondo quello di riportare i suoi tifosi allo stadio.
La piccola storia triste riguarda uno striscione del viola club Vieusseux, gruppo storico di curva Ferrovia guidato a lungo dal compianto Valter Tanturli, tifoso di grande cuore e sempre lucido nel riuscire a tenere il suo club entro i confini della passione, della ragione e della civiltà. Uno striscione del Vieusseux è stato censurato dal Gos (gruppo operativo sicurezza), che ha ritenuto la scritta eccessivamente ironica e quindi non degna di entrare in curva per la partita di oggi contro il Verona. Sullo striscione c’era scritto:«Allora seguitate! Ma quand’è che ci liberate?». Il tutto evidentemente riferito alla famiglia Della Valle. Lo si può condividere oppure no, questo è evidente. Ma è il censurarlo e ritenerelo eccessivamente ironico che non solo fa ridere, ma anche capire di come siamo messi male da tutti i punti di vista. E qui mica si tratta di dividersi come bambini bizzosi tra fedelissimi e nemici della famiglia padrona. Anche questa è una faccenda che non ha molto senso e, soprattutto, ci ricorda che, drammaticamente, stiamo parlando più o meno del nulla.
Anche perché la vera contestazione non è tanto quella contenuta in un coro o in uno striscione, ma semmai il fatto che l’apatia sta prendendo il sopravvento. Il resto sono reazioni impermalosite, isterismi pro e contro, dichiarazioni improbabili, quelle che parlano di arcobaleni viola che brillano in cielo e di un futuro in Champions League”.

 

vnconsiglia1-e1510555251366

FOTO VN – Striscione Viesseux: i tifosi non ci stanno e dicono la loro con un nuovo messaggio

Il Viola Club Viesseux e lo striscione ironico anti DV: “Ce lo hanno censurato perché…”

 

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bitterbirds - 2 anni fa

    miserabili diatribe di campagna, ma tant’è, questo è quello che offre il panorama imprenditoriale italiano e la sua provincia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. manuele da fiesole - 2 anni fa

    Anche il viola club Viesseux ha capito quello che oramai dico da anni: SIAMO OSTAGGIO DEI DELLA VALLE!!
    in ogni caso questi poveretti di dirigenti hanno ottenuto l’effetto contrario: lo striscione censurato ha avuto più risonanza sul web che allo stadio, dove magari sarebbe passato quasi inosservato per il contenuto piuttosto scontato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. mauro1949 - 2 anni fa

    Uno striscione che sarebbe stato ignorato dal 90% della tifoseria dato il contenuto e la poca fantasia, ma che LORO hanno dato opportunita’ di renderlo almeno leggibile…una “societa’” (chiaramente fra’ virgolette) che dimostra la pochezza dei personaggi, come pastori e pecorelle del Presepe, e che non hanno piu’ niente da dire in un mondo mai appartenuto al loro stile…..gente, comparse piccole, piccole…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. andrea333 - 2 anni fa

    La decisione presa dal Gos è ridicola . La società sarebbe dovuta intervenire e rilasciare un comunicato dove diceva che accettano critiche quando non sono offensive.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. chef57 - 2 anni fa

    Ma cosa siamo diventati?
    Tutti permalosi,dalla proprietà ai tifosi? Che popolano i social.
    Tutti contro tutti.
    Sarà un segno dei tempi attuali.
    Comunque forza viola sempre.
    Sopratutto in questo momento di buio su tutti i fronti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. vecchio briga - 2 anni fa

    Questo striscione ha avuto più risonanza così che se fosse stato esposto allo stadio. Per dire della lucidità con cui vengono prese certe decisioni..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 2 anni fa

      È vero lo abbiamo letto in 32.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Horsenoname - 2 anni fa

      E questo ti dimostra la pochezza di cervello che ha la proprietà che ha scelto una dirigenza così scadente , la conseguenza è che non ci dobbiamo meravigliare se in tutti questi anni siamo a “zero tituli”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy