Ecco come il sindaco ha portato la Fiorentina a Bagno a Ripoli. Primo incontro con Rocco in hotel da imbucato

Ecco come il sindaco ha portato la Fiorentina a Bagno a Ripoli. Primo incontro con Rocco in hotel da imbucato

Carte scoperte a tutta velocità: così il sindaco Francesco Casini ha convinto Rocco Commisso

di Redazione VN

Il Corriere Fiorentino svela come e quando la Fiorentina ha scelto Bagno a Ripoli per il centro sportivo viola. “Qui è bello assai” dice Commisso. Siamo in piena estate e accanto al presidente c’è anche il sindaco Francesco Casini. La svolta, però, avviene il 27 giugno. All’Hotel Lucchesi, Rocco incontra alcuni sindaci dell’area metropolitana. Tra questi non c’è Casini che si presenta, però, ugualmente all’albergo. Incrocia Barone. “Lei chi è?” dice il braccio destro di Commisso. Il sindaco riesce a farsi portare dal presidente, racconta la storia del centro sportivo a Bagno a Ripoli. Commisso e Barone decidono di andare a vedere le sue carte. Inizia così il lungo tour, con tappe anche a cavallo di Ferragosto.

Casini capisce che l’operazione può andare in porto solo se fatta in fretta. Fa girare al massimo la macchina comunale e coinvolge gli enti da cui passa buona parte della fattibilità: la Regione e, soprattuto, la Soprintendenza. Il 16 settembre Casini va proprio in Soprintendenza insieme al patron viola per illustrare l’ipotesi progettuale del centro sportivo. Incontro tenuto accuratamente al riparo dei riflettori dei media. Dieci giorni dopo c’è l’incontro con la Regione che dice sì al centro sportivo a Bagno a Ripoli. Tecnicamente si chiama conferenza di copianificazione. Il 28 settembre, mentre Casini a Livorno per partecipare all’evento organizzato da Dario Nardella con i sindaci di centrosinistra, riceve una telefonata da Barone che gli dice: “Devo vederti, ci sono da limare alcune cose”. Casini parte alla volta di Firenze.  E si arriva così all’annuncio di mercoledì. Entro Natale il Consiglio comunale voterà l’adozione della variante urbanistica che chiuderà il cerchio e poi potranno partire i lavori. 

Stadio: in caso di no al restyling del Franchi, si tornerà a parlare di Mercafir

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy