stampa

Commisso e il nuovo stadio, spunta l’ipotesi restyling del Franchi

Commisso ha fatto capire di non voler escludere l'idea del restyling del Franchi

Redazione VN

Tra i tanti nodi che Rocco Commisso dovrà sciogliere nelle prossime settimane, c'è anche quello relativo allo stadio. Come scrive La Nazione, il nuovo proprietario della Fiorentina ha fatto capire di non voler escludere l'idea del restyling del Franchi.

Per quanto riguarda, invece, il nuovo impianto la procedura per il confronto tecnico con Palazzo Vecchio e l’eventuale appalto resta valida, perché la società è rimasta la stessa nonostante il cambio di proprietà. Se Commisso fosse interessato a costruire un impianto da zero – l’argomento è stato affrontato solo di sfuggita nell’incontro con il sindaco – dovrà comunicare le proprie intenzioni sia nel caso voglia procedere facendo riferimento all’idea avviata dai Della Valle, sia nel caso voglia proporre cambiamenti. Il tutto, ovviamente, nel rispetto delle norme che regolano un’operazione del genere. Ma quali saranno i tempi? Questo dipende da Commisso, essendo già scaduti i termini del «pubblico interesse» lo scorso dicembre, con una proroga richiesta dalla Fiorentina fino a maggio e mai ufficialmente recepita dal Comune. In ogni caso siamo a giugno e i termini sono scaduti. La Fiorentina aveva comunicato che avrebbe fornito integrazioni al progetto definitivo, anche se l’amministrazione "non ha mai approvato alcun atto che definisca una proroga in scadenza il 31 dicembre 2018, in attesa delle integrazioni che la Fiorentina ha dichiarato di poter fornire nel mese di maggio".

[poll id="477"]

http://redazione.violanews.com/stampa/direttore-generale-gandini-e-scolari-i-nomi-forti/

http://redazione.violanews.com/stampa/direttore-sportivo-suggestione-rui-costa-attenzione-a-massara/

Potresti esserti perso