Dantedì, il gioco della Gazzetta: Chiarugi va coi simulatori, Antognoni fra i beati. Bati, Baggio e gli altri ex viola

Dantedì, il gioco della Gazzetta: Chiarugi va coi simulatori, Antognoni fra i beati. Bati, Baggio e gli altri ex viola

Simpatico gioco della Gazzetta: ecco dove finiscono nella Divina Commedia Antognoni, Batistuta e tanti altri ex viola

di Redazione VN

Oggi è il Dantedì, il giorno in cui si omaggia la memoria del sommo poeta Dante Alighieri che in questo giorno, nel 1300, iniziò il suo viaggio nell’Inferno. Sulle colonne de La Gazzetta dello Sport, Luigi Garlando ha inserito nei gironi dell’inferno e nel paradiso le icone del calcio italiano. Fra loro anche diversi ex viola. Enrico Albertosi è stato messo nel girone dei Fraudolenti per il caso del calcioscommesse, Luciano Chiarugi in quello dei simulatori e cascatori. Giuliano Sarti fra i portieri prodighi, Bobo Vieri nei lussuriosi e Adriano negli sperperatori di talento. Dunga sta fra gli spiriti militanti, insieme a Giovanni Trapattoni. Giancarlo Antognoni che “giocava guardando le stelle” è fra i beati, tra i grandi 10 del passato anche Roberto Baggio. Batistuta invece nel Cielo degli Spiriti trionfanti. All’interno del giornale la grafica e l’articolo dettagliato.

Serie A, se non si gioca a maggio il campionato salta: tutti gli scenari possibili

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy