Dalla delusione Gomez alla crisi di Simeone: è dai tempi di Gilardino che manca il bomber

Dalla delusione Gomez alla crisi di Simeone: è dai tempi di Gilardino che manca il bomber

L’attacco viola non va, ma il problema si trascina da anni

di Redazione VN

Nella rosa viola manca un bomber da venti gol più o meno certi dai tempi di Gilardino, quindi dal 2011, e prima di lui c’era stato solo l’immenso Toni del primo anno di Prandelli. Al momento ci si accontenterebbe di abbassare l’asticella a quota Kalinic, che poi è la stessa toccata da Simeone nella passata stagione. Questa appassionata ricerca dell’attaccante capace di risolvere problemi è una costante viola dal ritorno in A: Pazzini, Bojinov, Babacar, Silva, El Hamdaoui, Seferovic, Larrondo, Toni bis. L’eresia tattica di Montella portò in doppia cifra Jovetic e Ljajic. Rossi e Mutu si sono assomigliati seppur con percorsi diversi, Gomez la massima delusione. Lo scrive il Corriere Fiorentino.

Violanews consiglia

Guerini: “Barella e Torreira potevano essere viola. Pjaca? Non vorrei che…”

Stadio: Chiesa alla Mertens, perché non schierarlo come falso nove?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy