Da Spalletti a Prandelli, da Emery a Pochettino: ipotesi e suggestioni la panchina viola

Da Spalletti a Prandelli, da Emery a Pochettino: ipotesi e suggestioni la panchina viola

Nomi di spicco e dall’ingaggio importante: in caso di esonero, i nomi per il dopo Montella sono tutt’altro che banali

di Redazione VN

Cosa potrebbe succedere dopo l’Inter o, per spingersi nella direzione data da Pradè, dopo il match con la Roma? La situazione in casa Fiorentina resta in continuo movimento e come scrive La Nazione, i nomi dei possibili candidati alla successione di Montella non mancano. Gennaro Gattuso rimane il più gettonato, ma l’inserimento forte del Napoli ha spinto indietro la possibilità di vedere l’accoppiata calabrese Gattuso-Commisso al timone dei viola. A parte l’ex Milan, gli allenatori disponibili sono figure in cerca di riscatto o tecnici dall’ingaggio quasi impossibile. Spalletti, Pochettino, Emery oltre a ingaggi fuori misura avrebbero bisogno di un innalzamento della qualità del gruppo. Liberi anche Di Biagio, Di Matteo e Prandelli.

Montella vede le streghe, il primo nome per sostituirlo è Gattuso

28 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bati - 2 mesi fa

    Scommetto che Spalletti e Prandelli sono ipotesi e gli altri due suggestioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. iG - 2 mesi fa

    Sarei per P.SOUSA ( ma e’ sotto contratto purtroppo)
    quindi io sceglierei italiano tra

    *IACHINI – fino a giugno e solo per salvarsi

    *l’ antipatico GUIDOLIN – Con lui ci puoi fare un percorso diverso. Molto Bravo e Preparato

    Di Biagio, Di Matteo e Prandelli nemmeno GRATIS.

    scarterei SPALLETTI nessuno e’ profeta in patria pensa te uno con il carattere di LUCIANO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. iG - 2 mesi fa

    magari PAOLO SOUSA il miglior allenatore visto a FIRENZE negli ultimi 10 anni!
    Ma mi sa e’ inpossibile perche’ sotto contratto in francia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. iG - 2 mesi fa

    prendessero DIBIAGIO smetto di seguire la FIORENTINA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. claudio62 - 2 mesi fa

      Allora non mi resta che sperare in DiBiagio!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Outsider - 2 mesi fa

    Paulo Sousa o, seconda scelta, Prandelli. Sì, lo so, cavalli di ritorno, ma i loro problemi erano con la vecchia società, quindi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iG - 2 mesi fa

      magari PAOLO SOUSA il miglior allenatore visto a FIRENZE negli ultimi 10 anni!
      Ma mi sa e’ inpossibile perche’ sotto contratto in francia

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. matt da boston - 2 mesi fa

    Arriverà Iachini…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Staffa - 2 mesi fa

    ventura…lippi…tanto pe sparare m riesce anche a me

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. ForzaViolaSempre73 - 2 mesi fa

    Rocco fai una magia delle tue : portaci Lippi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. ViolaBelugi - 2 mesi fa

    Spalletti, Pochettino ed Emery non vengono manco se li minacci. Di Matteo non mi pare abbia mai allenato in Italia. Di Biagio ha solo allenato (maluccio) l’under 21. A Prandelli dopo la nazionale non ne è più riuscita una. Tocca sperare che venga Ringhio Gattuso a fare due urli. O Guidolin.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Marco Chianti - 2 mesi fa

    Il problema è che Gattuso aspetta di capire cosa succede a Napoli mentre Spalletti e Allegri potrebbero venire ma solo a giugno di fronte a solide offerte economiche e garanzie di acquisti. Pochettino e Emery la vedo dura anche per giugno. Dei nomi fatti rimangono Di Matteo, Di Biagio e Prandelli. Poi ci sono le sorprese. Il mio parere è che la società stia lavorando su due nomi e che questi siano Gattuso e Spalletti che però, appunto, non è facile portare a Firenze in questo momento per diversi motivi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. vecchio briga - 2 mesi fa

    Scrivere tanto per riempire gli spazi non fa onore ai giornalisti..ma come si fa a citare Pochettino e Emery..metteteci più tabacco dai

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. user - 2 mesi fa

    Queste sono solo alcune boutade della Nazione…
    Loro sanno che i veri due nomi per la nostra panchina sono o Klopp o Guardiola…
    Però da gennaio,perchè subito non possono…
    Questo è giornalismo di livello assoluto!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Lo scatizzolagobbi - 2 mesi fa

    Se mettiamo Lewis Hamilton a guidare un vespino diventa un somaro pure lui. Montella è scarso ma va cambiato al più presto per cercare di dare una scossa a questa massa di scarsoni. Il passo successivo è congedare il mitico Pradè che pur avendo a disposizione MOLTI più soldi di Corvino è riuscito nell’impresa di consegnare all’allenatore la rosa più scarsa degli ultimi trent’anni. Quindi adesso ci vuole un allenatore da trincea che ci faccia fare quanto prima i famosi 40 punti e dall’anno prossimo si comincia a valutare la competenza di questa nuova proprietà

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Xela - 2 mesi fa

    Spalletti, Pochettino, Emery in una situazione simile potrebbero fare solo disastri. hanno bisogno di costruire una rosa assieme al ds ed avere giocatori di livello per lottare per l’europa, nnon per la salvezza. al massimo possono essere nomi validi da giugno. inutile fare questi nomi adesso creando malumore in caso di un arrivo meno altisonante.

    non rovinerei il ricordo di prandelli con un ritorno così rischioso ma come tipologia adesso ci serve uno come lui. qualcuno che sappia gestire bene la rosa facendo da collante tra giovani e vecchi. di biagio, nonostante alcuni fallimenti, non lo vedrei male. ad ogni modo è inutile farsi la bocca con nomi con ingaggi superiori a ribery…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Burlamacchi - 2 mesi fa

    Di Matteo è fermo da anni e non mi pare che dopo il Chelsea abbia raggiunto particolari risultati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Cosimo de' Medici - 2 mesi fa

    Si va da Spalletti, Pochettino ed Emery a Di Biagio, Di Matteo e Prandelli.
    Mi date l’indirizzo email di Risorse Umane della Nazione?
    Mi candido a giornalista sportivo per loro, potrei fare molto meglio del loro attuale giornalista sportivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Xela - 2 mesi fa

      dai, fallo a gratis solo per noi, dacci du nomi che così ridiamo un po’…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Cosimo de' Medici - 2 mesi fa

        Io partirei subito da Allegri: è di Livorno, potrebbe fare il pendolare godendosi il suo mare labronico.
        Da giocatore ha calcato i campi di Pisa, Livorno e Agliana, ma mai nella squadra della capitale Toscana.
        Nel 2010 è stato vicino alla panchina Viola che, invece, gli preferì Sinisa Mihajlovic: adesso ha l’opportunità, finalmente, di riprendere il lavoro non completato nel 2010.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Violaviola - 2 mesi fa

          Ma abita a Livorno?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. iG - 2 mesi fa

            ALLEGRI sarebbe ottimo, ma ormai mira ad altri lidi e altre platee ( inglesi )

            LIPPI se avesse voglia di godersi di fare il NONNO a 45 min da VIAREGGIO

            al di fuori di questi ripeto…per em GUIDOLIN e’ la scelta giusta

            Mi piace Non mi piace
          2. Cosimo de' Medici - 2 mesi fa

            Lo devo sapere io?
            Se fossi giornalista davvero, e mi pagassero per dire stupidaggini, mi informerei se vivesse davvero a Livorno o no.

            Mi piace Non mi piace
  17. claudio.viola - 2 mesi fa

    Gli ultimi tre sarebbero una catastrofe assoluta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Etrusco - 2 mesi fa

    Più che altro queste sono indigestioni. I validi coach costano e pretendono certezze a livello di rosa, Commisso è arrivato in maniera fragorosa ma il mercato è stato simile ad uno qualsiasi dell’era dellavalliana, comprendo i tempi ristretti per acquistare e la mancanza di un super dirigente vicino a Pradè, però la pazienza a gennaio termina perché finire in B adesso sarebbe roba da chiodi, visto poi il tasso tecnico ridicolo della serie A.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Tiz973 - 2 mesi fa

    Spalletti, Pochettino, Emery sarebbero grandi allenatori che certificherebbero la volontà di fare una squadra ambiziosa.
    Il primo tassello di una rinascita

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 2 mesi fa

      Vero ma……. loro di muovono con rose importanti, quindi……..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Cosimo de' Medici - 2 mesi fa

      Sarebbe come chiedere a Michelangelo di dipengerti la Cappella Sistina con un Uniposca.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy