Da Inglese a Cutrone, Pradè al lavoro sul mercato degli attaccanti

Da Inglese a Cutrone, Pradè al lavoro sul mercato degli attaccanti

Quattro i nomi suggeriti dall’edizione di oggi di Stadio: Roberto Inglese, Patrick Cutrone, Dawid Kownacki e Mariusz Stepinski

di Redazione VN
Patrick-cutrone

Il casting delle punte, si legge su Stadio in edicola stamani, è già iniziato: gli appunti di Daniele Pradè sono pieni di idee. Piace, non è un segreto, Roberto Inglese, attaccante di 27 anni reduce dall’esperienza in prestito (con controriscatto a favore del Napoli) al Parma. Servirà l’offerta giusta, perché la richiesta del club di De Laurentiis è in doppia cifra, oltre i 20 milioni. Il contatto con il club azzurro c’è stato, il Napoli ha fatto sapere che per quanto Inglese non rientri nei piani di Ancelotti non lo svenderà. Vincenzo Montella, invece, conosce benissimo Patrick Cutrone, un altro nome da monitorare [CLICCA PER LEGGERE I RISULTATI DELL’EUROPEO U21]. Attenzione però, anche ai polacchi, su cui Pradè ha scommesso in passato senza incertezze: Kownacki (LA SCHEDA) e Stepinski potrebbero diventare obiettivi.
Clicca QUI per leggere su Tuttitalenti la scheda di Cutrone e QUI per quella di Stepinski.

Borja Valero e un ritorno di fiamma: Pradè a Milano lo chiede all’Inter

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Burlamacchi - 8 mesi fa

    Tra questi sinceramente punterei Cutrone.

    Viene da una stagione deludente e anche l’altra sera contro la Polonia è praticamente sparito, ma è un 98 che alla prima stagione aveva fatto benissimo e ha margini di miglioramento.
    Inglese a 27 anni non so se possa fare più di quanto già visto.

    In ogni caso sono buoni nomi, ma allora serve anche una punta vera, solida. Uno da almeno 15-20 gol a stagione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. VV - 8 mesi fa

    Rimpiango Diego

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Purple Mind - 8 mesi fa

    Leggendo questi nomi c’è qualcosa che non mi torna
    O Commisso è tutto fumo e niente arrosto ma ci credo poco
    O la viola senza coppe e reduce dagli ultimi campionati disastrosi ha un appeal vicino allo zero e ci credo il giusto
    Oppure Prade’è talmente bravo che i giornalisti ci capiscono poco ed essendo abituati agli ultimi 3 anni mettono nomi di giocatori da metà classifica e qui ci credo molto di più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Burlamacchi - 8 mesi fa

      Sicuramente l’appeal non è dei migliori.

      Siamo onesti: poche settimane fa eravamo ad un passo dalla retrocessione e siamo fuori dalle coppe non da quest’anno, ma da alcune stagioni.
      Spero in qualche bel colpo, ma non penso che possano arrivare 10 top player all’improvviso.

      Inoltre temo un po’ che Pradè operi un po’ con il freno tirato, come si faceva con la precedente proprietà. Della serie “Mercato di ricostruzione si, ma senza volare troppo alto”.
      Molti nomi che sono usciti mi piacciono e sono ottimi per ricostruire, ma credo serva anche qualche nome interessante, che infiammi i tifosi.

      Vediamo quando domenica arriverà Commisso e si incontreranno. Ci sta che gli dia l’input di essere più ambizioso, di osare qualcosa in più.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. gio viola - 8 mesi fa

    Tutta gente che segna meno di Simeone

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Fantero - 8 mesi fa

      Non è possibile segnare meno di Simeone… che poi a livello di “nomi” per adesso questo mercato sia una delusione è vero.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy