Cutrone o Vlahovic, this is the question: ora Iachini deve scegliere

Cutrone o Vlahovic, this is the question: ora Iachini deve scegliere

Iachini dovrà sacrificare uno tra Cutrone e Vlahovic

di Redazione VN
Fiorentina-Cutrone-Vlahovic

La Nazione si concentra sull’attacco della Fiorentina per la prossima stagione. Ribery e Kouamé sono certi di restare. Lasciando da parte Sottil, che sembra destinato altrove dopo un’annata parecchio in periferia (sedici spezzoni di partita per poco più di 500 minuti) il vero nodo da risolvere è quello fra Cutrone e Vlahovic. Uno dei due sarebbe di troppo nel caso, scontato, di un arrivo «pesante» nel reparto al posto di Chiesa. Chi scegliere allora? Le situazioni in partenza sono molto diverse: Cutrone è a Firenze in prestito per 18 mesi dai Wolves (con obbligo di riscatto condizionato per 16 milioni da parte della Fiorentina nel caso in cui il giocatore venisse impiegato per un certo numero, alto, di presenze). Il fatto che Wolverhampton e Fiorentina si siano accordate a gennaio per un prestito di 18 mesi non esclude – con l’accordo della società inglese e ovviamente del giocatore – la possibilità di trovare un’altra sistemazione.

Vlahovic è un giocatore di proprietà e ha il contratto in scadenza nel 2023. E sono diverse anche la caratteristiche di gioco, essendo Cutrone un centravanti abile nel ricavarsi opportunità in area, che dovrebbe essere messo in condizione di sfruttare: un’opportunità che gli ha concesso davvero poco il 3-5-2 di Iachini. Su Vlahovic c’è una tale convergenza di giudizi positivi – i numeri e le potenzialità si vedono eccome – che la Fiorentina correrebbe malvolentieri il rischio di veder esplodere altrove un talento che nella seconda fase della stagione è rimasto impigliato in problemi di ogni tipo.

Caricamento sondaggio...
1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Staffa - 2 mesi fa

    gli attaccanti rendono se hai in squadra chi li sa mettere davanti alla porta, quasi impossibile che un attaccante porti da solo le partite a casa…almeno che non si chiami Batistuta!

    la prossima stagione avremo sicuramente un centrocampo migliore, amrabat, castrovilli, duncan mi pare un buon inizio…ci vuole un altro dai piedi buoni che aiuti ribery e il centrocampo a far arrivare gli attaccanti in porta.

    Cutrone al milan mi impressionò…qui non abbiamo avuto molte occasioni di sfruttarlo, sicuramente non ci spenderei 16 mil, magari rinnovando di altri 18 mesi il prestito..chissà.

    vlahovic è ancora molto acerbo, mi piace(se non si monta i capo), gli farei rinnovare per un anno, quindi 2024, e lo manderei in una neopromossa per esempio, dove dovrà confermare le sue potenzialità.

    per me comunque i pericoli sono 2, l’incapacità del DS e l’allenatore “anni 80″…

    dando per scontato che il buon Rocco abbia ancora voglia di spendere…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy