Corvino-Barone, un incontro dai toni accesi

Corvino-Barone, un incontro dai toni accesi

Le indiscrezioni emerse dall’incontro tra il braccio destro di Commisso e l’ex Direttore dell’area tecnica viola

di Redazione VN

Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, l’ultimo giorno da dipendente della Fiorentina di Pantaleo Corvino non è stato semplice. L’incontro da tempo in programma in una stanza dell’Hotel Savoy, ha visto contrapporsi due uomini del sud dal carattere forte, a fare le veci della nuova proprietà c’era Joe Barone (braccio destro di Commisso). Corvino sapeva da settimane quale sarebbe stato il suo destino, lo aveva confidato agli amici ed aveva recuperato le sue cose negli uffici della Fiorentina. Quello che invece non si aspettava, in sede di discussione, era un vero e proprio scontro verbale, dai toni accesi che ha attirato l’attenzione di clienti e personale dell’albergo. Non si aspettava di trovarsi davanti un interlocutore così ostinato, un siciliano di Brooklyn che si è fatto da solo, abituato a lottare per raggiungere i propri obiettivi senza ricevere regali da nessuno. Corvino ha chiesto un milione di euro per andarsene, la risposta è stata negativa e si sono paventate vie legali con tempi di risoluzione molti elevati. Commisso è seguito da uno studio potente di New York molto conosciuto. Dopo alcuni diverbi e scambi di opinioni decisi, Corvino è uscito dalla stanza per consultare un amico avvocato e decidere il da farsi. Dopo alcune ore in cui la riunione è stata interrotta più volte, i toni non si sono placati ma il direttore ha accettato una cifra più bassa e si è arreso, forse per la prima volta dopo anni.

Violanews consiglia

Sandrelli: “Pradé? Non capisco, una soluzione che mi convince poco”

 

36 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. jaredlu_5684910 - 2 mesi fa

    Praticamente è andata così:lui gli ha chiesto un milione, loro gli hanno risposto “i nostri legali e commercilaisti hanno studiato molto molto molto bene i bilanci”; allora lui ha chiamato il suo avvocato è rientrato e gli ha detto “grazie di tutto, posso offrirvi un caffè?”. Poi si sono alzati tutti e sono usciti tranquillamente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. 29agosto1926 - 2 mesi fa

    Credo che sia tutto un malinteso perché le indiscrezioni dicono che “non si sono capiti”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. antonio capo d'orlando - 2 mesi fa

    Uomo senza dignità. Doveva dimettersi di suo, non appena i suoi padroni hanno ceduto la baracca.
    Il solo Pioli ha dimostrato serietà e signorilità. Aldilà di qualità tecniche o meno.
    FV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Etrusco - 2 mesi fa

      Pioli è stato serissimo ed ha dimostrato di essere davvero un grande uomo, come del resto Prandelli quando si senti lasciato solo in Nazionale e se ne andò. Sono pochi gli uomini di valore e questi due (al di là del mero discorso tecnico) sono persone che tutti vorrebbero incontrare nella loro vita soprattutto sul posto di lavoro. FVS!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. 6619 - 2 mesi fa

    fino ad ora era stato lui ad alzare i toni con svariati giocatori, allenatori, ex colleghi ecc., poi, inevitabilmente,l’aria cambia e quando incroci qualcuno piu’ “potente” subisci…..bello!! dovrebbe essere stato un bell’incontro/scontro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. batigol222 - 2 mesi fa

    Grande joe!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. MixViola - 2 mesi fa

    Jobbarone uno di noi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. LupoAlberto - 2 mesi fa

    Ragazzi, il Corvo ha fatto esattamente quello che i Dv gli hanno chiesto, per cui (secondo lui) non c’era motivo di licenziarlo. Se alla fine a Rocco e Joe tocca dargli anche 50 euro secondo me dovrebbero scalarli dai soldi fissati per l’acquisto della Fiorentina.
    Che si levi alla svelta senza tante pretese, altrimenti casualmente, visto il caldo, prende fuoco l’oliveto (capita).
    SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. gibstudi_9758289 - 2 mesi fa

    Pare che avesse oltre ad un altro anno di contratto, ulteriori tre anni come direttore del settore giovanile.
    Ora,capisco che i contratti si rispettano, ma se la nuova proprietà intendeva cambiare la dirigenza, come mi sembra logico del resto, è chiaro che si deve arrivare ad una transazione.
    Del resto il contratto lo aveva con la vecchia proprietà e lui stesso si aspettava di non essere confermato dato che aveva già sbaraccato.
    Penso invece che facendosi forte degli ulteriori tre anni che gli avevano accordato i fratellini per il settore giovanile (una sorta di pensione dorata), lui abbia sparato alto sulla buonuscita, ma stavolta ha trovato un’osso duro a quanto pare e comunque non credo che si potrà lamentare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. I'Generale - 2 mesi fa

      Quello che noncapisco è perchè, se stai trattando la vendita e te ne vuoi andare, riempire la società di persone scelte da te con contratti anche lunghissimi……………
      Perchè fare un contratto a Montella di un anno e mezzo se sai già che te ne andrai tra 1 mese??? Perchè rinnovare a corvino a settembre per il 2020 se non sai se finirai la stagione 18/19 come presidente???
      Sono loro che hanno dichiarato che trattavano la cessione da anni!!!
      Sono cose che non riesco a spiegarmi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. I'Generale - 2 mesi fa

      errata corrige: corvino 2020 + (come dici tu) fino al 2023 per il settore giovanile, assurdo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. ilRegistrato - 2 mesi fa

    Ve l’avevo detto che Corvino avrebbe preteso una buonuscita sostanziosa per andarsene. Ha fatto la stessa cosa a Bologna. A Napoli hanno un’espressione fantastica per descrivere uomini della fatta di Corvino. Non la scrivo per non essere censurato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. bitterbirds - 2 mesi fa

    personaggio malefico e pericoloso che mai si smentisce, speriamo esserselo tolto di torno per sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. giusetex7_9905901 - 2 mesi fa

    Ovviamente il giornalista non può citare le versioni dei diretti interessati perché non le hanno fatte e ci da un racconto. Un racconto che di sicuro avrà sentito in prima persona ascoltando con l’orecchio attaccato alla porta d’albergo. Quante palle raccontate…uno ha un contratto e viene pagato per intero se non accetta una mediazione sulla buona uscita, motivo per il quale il legale trattava con loro. I contratti si fanno per essere rispettati da entrambe le parti. Non mi pare che un giocatore si abbassi lo stipendio quando gioca male. Può anche non piacere ma le regole del gioco sono quelle.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. I'Generale - 2 mesi fa

      Corvino non aveva un contratto da un milione di euro a stagione, o per lo meno questo è quello che è ufficiale, poi non sappiamo gli accordi sottobanco che aveva con la vecchia proprietà. Il contratto che aveva nel 2016 era di 400.000 euro lordi! Chiedere una buouscita da un milione è praticamente come chiederne quasi due…….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. giusetex7_9905901 - 2 mesi fa

        Certo, non diamo allora per scontato che lui abbia chiesto un milione perché anche questo non è un fatto…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. I'Patata - 2 mesi fa

    pagare Barone pagare….
    pagamento subitaneo, con il Corvo non si scherza….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Gasgas - 2 mesi fa

    Che bello essersi levati di torno questo soggetto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. curra. - 2 mesi fa

    C’è chi racconta che hanno visto uscire Corvino con una tesa di cavallo sottobraccio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Fosterdato - 2 mesi fa

    Si… un milione di calci in c…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Etrusco - 2 mesi fa

    Indiscrezioni che rimangono tali, mi pare strano che il Corvo si sia messo a discutere animatamente con Joe per un diniego (tra l’altro giusto) della nuova società, come in tutti gli accordi si sarà discusso ma che ci siano state urla e blocchi alla riunione che non fossero quelli della “pausa sigaretta o pranzo” io proprio non ci credo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pamarell_193 - 2 mesi fa

      Perché tu eri li ovviamente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Etrusco - 2 mesi fa

        Perché c’eri tu eh? Ragazzi quando leggere “indiscrezioni” di solito sono cazzatine ma non dovrei dirtelo io eh!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. 65viola - 2 mesi fa

    alla fine gli ha fatto una proposta che non poteva rifiutare….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Attila - 2 mesi fa

    Che mito ragazzi!!! Joe Barone che urla contro il panzuto! Che spettacolo! Questi saranno ossi duri per tutti. Speriamo che lo facciano capire anche ai giocatori… così che qualche pseudo galletto, o sparisca o resti con la coda tra le gambe….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Tato - 2 mesi fa

    Il bello è che i disastri Corvino, gli ha fatti con l’avvallo della proprietà. Perché spendere soldi per mezzi giocatori e il padrone sta zitto….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Dejan - 2 mesi fa

    E’ incredibile come un personaggio come Corvino abbia anche il coraggio di chiedere 1 milione di buonuscita dopo tutti i danni fatti in questi anni ed è la dimostrazione che lui era abituato a fare quello che voleva con i fratellini…

    ora ha beccato uno che se lo mangia a colazione!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Ì cignale ve le chiava tutte - 2 mesi fa

    Chissà che ne pensano tutte le vedove di corvino.
    Lo paghino loro con cinque euro a testa e gli si dà Cristoforo come domestico

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Crjstiano72 - 2 mesi fa

    Mandate qst articolo a Calamai che si lamentava di come la gente ce l’avesse con Corvino! È proprio l’uomo più che il professionista a valere poco!!! Nella professione sbagliare è umano e comprensibile, ma quando sei così come uomo……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marcodalpaesello - 2 mesi fa

      Oh bischero, siamo in ambito lavorativo dove ognuno prova a prendere quello che, crede, gli spetti. Niente di strano
      Calamai discuteva sulla modalità becera, e li non posso che dargli ragione a prescindere dai risultati di corvino

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Dejan - 2 mesi fa

        In ambito lavorativo, con un pò di dignità, Corvino avrebbe dovuto dare le dimissioni già un mese fa…

        svegliati!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Crjstiano72 - 2 mesi fa

        Io metto in discussione l’uomo Corvino non il professionista x il quale comunque le ultime 6/7 stagioni parlano da sole!!!!! É l’uomo x il quale non riesco a provare un minimo di stima e rispetto! X il bischero caro amico dal parsello magari lo sarò anche, ma qui anche tu mi cadi sul becero……non credi?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Semolino - 2 mesi fa

    Visto il continuo rimarcare il forte legame con i DV, in particolare DDV, se la coerenza ha ancora un valore mi sarei aspettato soltanto le dimissioni. Così pare che abbia tentato di scucire l’ultima milionata …. oltre a tutte le royalties sulle provvigioni profumatamente pagate ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Sergio S - 2 mesi fa

    Quello che ha sempre accomunato DDV e Corvino è stata l’assoluta incapacità di autocritica, la mancanza di umiltà. Visti i risultati disastrosi di quest’anno, Pantaleo avrebbe dovuto prendersi le sue colpe e dimettersi, senza se e senza ma. Altro che buonuscita (gli mancassero i soldi, peraltro)! Ma signori si nasce…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. ceruttigino - 2 mesi fa

    a questo punto mettiamo questo joe barone a fare le trattative di mercato se è così bravo a negoziare. io prima di dargli i soldi a corvino lo obbligherei a rivendersi uno per uno tutti i bidoni che ha portato da primo all’ultimo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ziomario - 2 mesi fa

      Bravo stavo per scrivere la stessa cosa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy