Corriere Fiorentino: “Kaligol. E difesa da horror”

Corriere Fiorentino: “Kaligol. E difesa da horror”

L’analisi fatta dal quotidiano oggi in edicola della gara giocata ieri dalla Fiorentina contro il Bayer Leverkusen

di Redazione VN

L’analisi della gara amichevole di ieri della Fiorentina, persa contro il Bayer Leverkusen per 3 a 1, fatta dal Corriere Fiorentino e firmata da Leonardo Bardazzi: “Assist di Pepito e primo gol in precampionato di Kalinic. Eccolo l’unico vero lampo del grigio pomeriggio austriaco della Fiorentina. Stesa a suon di gol dal Bayer Leverkusen e costretta a subire la terza sconfitta consecutiva dopo Cesena e Celta Vigo”

(…)

“Il problema (grosso) della Fiorentina si chiama difesa. Che Sousa continua a modificare tatticamente (a Moena il portoghese ha insistito sulla linea a quattro, in Austria ha rispolverato lo schieramento a tre), ma che ogni volta finisce in balia degli avversari. Gonzalo e compagni hanno ballato a più riprese, tanto da subire tre gol, beccarsi un paio di meritati cartellini gialli e costringere il buon Tatarusanu (tra i migliori) ad almeno tre interventi decisivi per evitare la goleada”.

Caricamento sondaggio...
14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Bottegaio - 3 anni fa

    Ma la società è d’accordo con l’idea tattica di Sousa? No, perchè se giochiamo a 3 la squadra è quasi fatta! Con le dovute considerazioni.
    Se Sousa vuole giocare a 4, non ci siamo proprio! Inutile ripertersi,no? Non ci sono uomini per quella idea di gioco.
    Perdere l’europa, cioè il posto utile per la UEL sarebbe un disastro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ilfiorentino - 3 anni fa

    Se giocano gli undici più forti, siamo da quinto/sesto posto. Ma siccome i soliti undici non possono giocare sempre (e senza contare le coppe), la rosa attuale (inferiore a quella dello scorso anno, già peggiorata a gennaio) è da parte destra della classifica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Benaluoane - 3 anni fa

    Considerazione mattutina.
    Alla luce dei recenti risultati ho paura che la VERA Fiorentina targata Sousa sia quella vista nel girone di ritorno dello scorso campionato. Difesa facilmente perforabile, estrema difficoltà a far gioco se pressati alti,  sterilità in attacco, scarsa personalità in generale.
    I risultati della splendida Fiorentina vista nel girone di andata, se ricordo bene, furono “drogati” da diverse partite sbloccate nei primi 10/15 minuti e gestite (bene) fino alla fine. C’era un Kalinic in stato di grazia, poi letteralmente sparito e tornato nei ranghi, nonché un’inusuale e stranissima (per noi) buona sorte.
    Da sottolineare poi che quella stessa splendida Fiorentina fece una pessima Europa League, arrivando seconda nel gironcino compromettendo così il proseguo della competizione, e fu vergognosamente eliminata dalla Coppa Italia niente popo di meno che dallo “stellare” Carpi di Matos e Marrone (poi inevitabilmente retrocesso), errore imperdonabile visto il tabellone che ci portava dritti in finale.
    Nel girone di ritorno la Fiorentina si è avvilita, intristita, demotivata, smarrita (complice un mercato di gennaio colpevolmente da pezzenti e incompetenti) rispettando in toto lo stato d’animo dell’allenatore e le sue tante scelte sbagliate, sia a livello “emoscionale” che di formazione.
    Ebbene volevo far presente che il rendimento di quella Fiorentina fu da parte destra della classifica altro che 4/6 posto! Ed ho proprio timore che l’andazzo di quest’anno sia quello.
    A meno che… beh, a meno che il Corvo non prenda velocemente 3/4 TITOLARI, BONI, e PRONTI SUBITO, e che venga al più presto sostituito un Sousa demotivato ed evidentemente prigioniero (che personalmente comincio a non sopportare più) con un allenatore che ritenga Firenze un punto d’arrivo e non una tappa intermedia della sua carriera o un trampolino di lancio.
    Ci sarebbe poi un’altra via d’uscita… ma si sa, finché gli farà comodo i calzolai foulardati rimarranno qui, per cui…
    SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ilRegistrato - 3 anni fa

      Un allenatore che ritiene Firenze un punto di arrivo non puo’ che essere che un mediocre perche’ la Fiorentina semplicemente non e’ una grande squadra. Questo tipo di allenatori sono allenatori alla Delio Rossi che ci hanno portato vicino alla retrocessione. Se invece si prende un bravo allenatore emergente, come e’ stato Prandelli e poi Montella, questi sono motivatissimi nel fare risultato e portano la Fiorentina ben oltre quello che la qualita’ della rosa giocatori consentirebbe sulla carta. Sta poi alla societa’ cercare di capire le ambizioni legittime di un bravo allenatore e lasciarlo andare se non puo’ soddisfare le sue esigenze. L’Empoli lavora esattamente cosi’.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Valdemaro - 3 anni fa

    Pensate ai poveri leccavalliani che esultavano per la grande prestazione, per la splendida difesa messa a disposizione a Sousa dalla nostra sincera proprietà. Loro sono felici. Ben venga un decimo posto perchè è li che ci meritiamo di stare secondo loro. Gli acquisti non sono importante per i leccavalliani loro ti citeranno sempre la neve a gubbio. Beati i leccavalliani che nonostante le numerose figure di m…a che andiamo incontro loro saranno sempre proni ai loro santi proprietari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. rudy - 3 anni fa

    Se non investi eppoi arrivi decimo, e potrebbe non essere un problema, ti si dimezza il valore della rosa, e quello invece sarebbe un bel problema. Spiegatelo ai ragionieri dei DV.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mario - 3 anni fa

      Non lo capiscono nemmeno coi risultati alla mano. Hanno stabilito l’autofinanziamento senza rendersi conto che il motore perpetuo secondo anche le leggi della fisica non esiste. Unica alternativa sono investimenti mirati, adeguati, fatti al momento giusto (uno era Gennaio).Il problema NON è l’autofinanziamento ma è solo LORO …che non lo sanno fare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Gariboldi - 3 anni fa

    Mi stupisco dello stupore. La squadra che ha terminato lo scorso campionato aveva forti criticità, in difesa ed a centrocampo sopratutto quando mancavano i titolari, siamo infatti arrivati quinti grazie alla dote del girone d’andata, non per gli ultimi mesi. A questa squadra debole in due reparti, si è tolto un ulteriore paio di difensori (Roncaglia/Pasqual), più Tello e Kuba, per quanto poco possano valere, inserendo NESSUNO.
    Quindi se ieri Tata ha salvato almeno un apio di gol fatti ed il Bayer ha dimostrato di essere due categorie superiore, che possiamo dire? Grazie Della Valle per questo mercato sciagurato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. didino5_967 - 3 anni fa

    …so scarsi che ci vuoi fare….e il 20 c’e’ un preliminare….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. GianBurrasca - 3 anni fa

    Non è solo la difesa, e’ il centro campo… Quando i 2 davanti alla difesa non sono di ruolo ma adattati tipo barca Valero e Vecino non si da giusta copertura alla difesa e soprattutto palloni recuperati zero.
    Sousa da quando è a Firenze vorrebbe fare il 4231 con i 2 davanti alla difesa che dovevano essere M.Suarez-Milinkovic Savic… Ditemi voi se hanno le solite caratteristiche di borja e vecino….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Bottegaio - 3 anni fa

    A 3 Bardazzi? Ieri giocavamo a 3?
    Mediana con Vecino ( DX ) e Valero ( SX) con un “Anomalo Chiesa” in una posizione tra il trequartista e il centromediano
    Gilberto largo a destra
    Baba punta centrale
    Zarate a supporto
    Quattro-tre-tre, scritto cosi e più chiaro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bottegaio - 3 anni fa

      Avete tagliato la difesa
      Tomovic, gonzalo, astori, alonso 😀

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. mario - 3 anni fa

    Appurato che mancano 2 difensori, uno con lo spessore del titolare, mi piacerebbe che venisse notato che come per il girone di ritorno i risultati difensivi siano sovrapponibili quando mancano i 2 e unici interpreti di centrocampo …compriamo anche 2 centrocampisti equivalenti ai titolari altrimenti qualunque difensore farà sempre una figura mediocre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. didino5_449 - 3 anni fa

      ..parole nel deserto: con vecino e badelj squadra più’ equilibrata, ma senza ricambi…qualche scarso dietro e’ rimasto e se non compri….3 competizioni sono troppe anche perché’ se fai, come la passata stagione, bene in campionato, tra europe league e coppa italia dovrai fare turnover e hai visto cosa e’ successo nel gironcino e con il carpi. poi mancano sempre 2 difensori di qualità’ più’ 2 alternative a vecino e badelj…..siamo sempre li.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy