Coreografia della Fiesole: quanti brividi

Pronte 11mila bandierine. Franchi col vestito buono. Le temperature basse non fermeranno l’entusiasmo

di Redazione VN

Il sogno – scrive La Nazione – è quello dei trentacinque mila spettatori, ma alla fine anche il meteo potrebbe remare contro. Freddo e ghiaccio che tuttavia si troveranno a contrastare con l’entusiasmo del Franchi. Arriva la Juventus e la città è pronta a recitare la sua parte. Tifo, cori e pure una coreografia in avvio di partita. Lo spettacolo si aprirà sulle note dell’inno cantato Narciso Parigi e continuerà quando le due squadre saranno schierate a centrocampo, con la musica di Allevi. Si leveranno in aria undici mila bandierine che prima di sventolare in aria regaleranno la prima emozione: il resto, dovranno farlo i giocatori in campo. Perché, alla fine, il risultato non potrà essere controllato, ma il piglio agonistico sì e quello non potrà venire meno mai. La città è pronta a recitare, come sempre accaduto in questa stagione, la propria parte: la scossa cercheranno di darla i tifosi con il proprio sostegno, perché il Franchi si trasformerà in un’arena viola. In tribuna, come sempre ci saranno gli stati generali della società, con in testa il patron Andrea Della Valle e il presidente Mario Cognigni

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy