Contestazione anche durante la prossima gara. Necessario un incontro fra le parti

A Reggio è andata in scena una lunga contestazione durante la gara

di Redazione VN

A Reggio Emilia la contestazione dei tifosi nei confronti della proprietà è andata avanti a lungo.  Alessandro Rialti, su Il Corriere dello Sport, scrive che le manifestazioni di dissenso dovrebbero avvenire anche domenica prossima nella sfida contro l’Empoli. Si rende necessario, a questo punto, un incontro fra le parti. L’obiettivo è provare a risanare una frattura che ad oggi pare definitiva.

Violanews consiglia

Biraghi: “Contestazione? Domande per creare polemica. Contento per Mirallas”

Secondo tempo folle: Fiorentina, gara riaperta per caso e coltellata finale

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Claudio50 - 2 anni fa

    Mi sa tanto che a Firenze, oltre che sbagliare acquisti in continuazione, oltre a non saper valorizzare i loro giovani, oltre a non capire quando un allenatore deve essere cacciato ( vedi Sousa )non sanno neppure contestare. Si contesta tutti. Facciamo un esempio : come si fa a contestare la societa’? la quale ha messo degli stipendiati a fare quello che loro non sanno fare. come si fa a contestare la squadra ?.. questi sono i giocatori e vanno sempre sostenuti. vanno individuaTI i colpevoli e contestare solo quelli CORVINO E PIOLIIl primo ci ha portato dei brocchi e l’altro e’ incapace di allenare i giovani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. folder - 2 anni fa

    “Necessario un incontro fra le parti”
    Per fare cosa?Sentirsi dire :”Faremo;investiremo;progetto;arcobaleni viola;il
    centro sportivo per le giovanili è ad un passo;con la “Cittadella viola recupereremo il gap con le prime;la squadra è competitiva;proprietà ambiziosa(7° posto)ecc…….?E tutto questo sarebbe necessario?Certo siete creduloni per ride!
    A qualcuno basterebbe che sparassero le solite panzane per ricominciare a lisciare i marchigiani e i loro adepti…..quando poi i fatti sono sotto gli occhi di tutti!Sono anni che promettono e poi fanno l’esatto contrario.Incontrateli voi questi bugiardi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Staffa - 2 anni fa

    secondo me la contestazione di domenica è stata più che giustificata dalle ultime prestazioni(tolta quella con la juve, li ci facevi cmq poco)..
    sti ragazzi hanno tutto il diritto di contestare dei professionisti profumatamente pagati che palesemente, secondo me, non danno tutto quello che possono (vedi ultimi 15 min di domenica).
    non concepisco il detto..i conti si fanno a maggio…anche no! a maggio pensate che ai calciatori gliene freghi qualcosa del malumore dei tifosi? qualcuno se ne andrà, altri arriveranno… se, come dicono, firenze, i fiorentini e la fiorentina sono un tutt’uno, lo devono essere in ogni momento…c’è il momento di esultare ma c’è anche il momento di contestare…rimanendo sempre nel civile, ma è giusto che i giocatori si diano una svegliata.

    non concepisco però nemmeno i teatrini dei capi tifosi che parlano alla squadra…per favore, pensate davvero serva qualcosa? molto meglio far sentire i dissenso allo stadio, tutti insieme, senza manie di protagonismo.

    i calciatori sono quelli che vanno in campo ed è giusto che si prendano per primi la contestazione se non danno tutto, ma ovviamente le colpe sono anche di un mister coi paraocchi che non sa sfruttare al pieno il “materiale” che ha, un DG ormai obsoleto che non sa più che pesci prendere se non presunti giocatori da plusvalenza o giocatori imposti dai suoi amichetti dell’est , e di una proprietà assente da almeno 3 anni che continua a circondarsi da personaggi incompetenti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Gasgas - 2 anni fa

    Nei 90 la squadra va sostenuta (salvo scempi colossali) poi si esprime il dissenso. Ricordo alla curva che risparmia sempre il vero male della Fiorentina, il suo DG. Un giorno ci spiegheranno perché.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Fantero - 2 anni fa

      Hai perfettamente ragione, per la curva è intoccabile invece è l’ unico responsabile di questa situazione, tra l’ altro non è un caso che nel periodo che non c’è stato siamo sempre andati in Europa ed abbiamo avuto anche dei top Player non questi bidoni allucinanti tipo Lafont… sono stati spesi 130mln sul mercato… Non dico altro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marco Chianti - 2 anni fa

        L’unico?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Fantero - 2 anni fa

          Sicuramente il maggior responsabile e non viene mai citato…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Matt - 2 anni fa

        Senza togliere niente a nessuno, era però presente anche negli unici anni in cui siamo andati in champions. Senza contare gli anni di Bati ovviamente

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. vecchio briga - 2 anni fa

      Guarda che il DG è a libro paga dei DV, a loro va bene Corvino, non gli frega niente della classifica. Gli basta non mettere più un centesimo di tasca e tenerla in SerieA sperando di vederla prima o poi. Corvino stesso ha dichiarato che finché ci saranno i DV lui sarà il direttore generale della Fiorentina. Più chiaro di così. Ma che vi devono fare un disegnino? Svegliatevi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy