Chiesa&Berna, questione di Fede: devono riconquistarsi Fiorentina e Juve

Chiesa&Berna, questione di Fede: devono riconquistarsi Fiorentina e Juve

L’analisi de La Gazzetta dello Sport sui due talenti sbocciati dal settore giovanile viola, che hanno giocato insieme soltanto una stagione

di Redazione VN

E’ sempre una questione di… Fede. Ne ha avuta tanta Paulo Sousa, l’allenatore che più ha influito sulla crescita di Chiesa e Bernardeschi. Fu lui a bloccare il prestito alla Spal del primo e il trasferimento al Sassuolo del secondo. E nella stagione che hanno disputato insieme (la 2016/17) uno fece 14 gol, l’altro si fece strada nel calcio di Serie A. Come scrive La Gazzetta dello Sport i due sono rimasti amici e continuano a frequentarsi in Nazionale, e per entrambi è stata un’estate strana. Per Berna gli ultimi giorni di mercato sono stati complicati. Da perno a possibile uscita dopo l’addio di Allegri e un reparto affollatissimo, l’ex viola è diventato un precario di lusso. Mentre proprio il n° 25 ha vissuto un’estate all’ombra della Vecchia Signora, con il leitmotiv da parte della società viola “Chiesa non si tocca”.

Badelj/2: “Ribery un fenomeno, mi incanta. Pulgar? In coppia possiamo fare tanto”. E gli altri…

L’amico di Sarri: “Mi ha detto che un giorno allenerà la Fiorentina gratis. E domani…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy