Chiesa, si va verso una pazza estate, ma la prima parola spetta a Della Valle

Chiesa, si va verso una pazza estate, ma la prima parola spetta a Della Valle

Si inizia già a pensare al futuro di Federico Chiesa, che sarà al centro del mercato la prossima estate

di Redazione VN

Federico Chiesa si sta prendendo il palcoscenico del calcio europeo, e sono moltissimi i top club in fila per lui, che già hanno visionato o mosso i primi passi verso il gioiello viola. Come riporta il Corriere dello Sport, la prossima estate sarà frenetica e decisiva per il futuro del giocatore, che ha un contratto fino al 2022 ed era stato valutato 70 milioni di euro, ma con il mercato di oggi, probabilmente, servirà una cifra a tre zeri. Enrico e Federico, però, vogliono dare la prima possibilità a Diego Della Valle, se lui vorrà costruire una grande Fiorentina intorno al giovane Chiesa, il ragazzo sarà pronto a rimanere in viola, con un contratto degno di un giocatore che vale tra i 70 ed i 100 milioni di euro. Per il mercato di oggi, servirà un contratto da circa 7 milioni a stagione, e se Della Valle vorrà impegnarsi verso un simile esborso, si andrebbe per un contratto di cinque anni. In caso contrario, il ragazzo verrà ceduto al migliore offerente e con la parola d’ordine “cash”, niente contropartite tecniche, ma solo liquidità, magari pagabili in più tranche. L’OPINIONE: “ECCO COME TRATTENERE FEDERICO”

 

vnconsiglia1-e1510555251366

Pioli nel mirino dei tifosi: ma siamo sicuri che sia (tutta) colpa sua?

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bekri - 5 mesi fa

    Senza un immissione di capitale da parte dei DV sarà impossibile trattenerlo a quelle cifre. E un immissione di capitale da parte dei DV è probabile quanto Messi che venga alla fiorentina.

    Il padre di Chiesa disse che se ne sarebbe andato solo se certo di giocare titolare in un top club. La certezza non c’è mai, ma adesso Chiesa potrebbe benissimo giocare titolare in qualsiasi squadra al mondo e quindi per la sua carriera sarebbe meglio andare in una squadra che fa la champions.

    L’ingaggio secondo me viene in secondo piano anche se sicuramente ci sarà la volontà di non essere comunque sottopagato.

    Concordo anche che la fiorentina con la mera cessione di Chiesa non si rafforzerebbe bensì l’esatto opposto. L’unico modo sarebbe quello di alzare il tetto ingaggi e fare miracoli in campagna acquisti. Ma di certo entrambe le condizioni sono poco verosimili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Tagliagobbi - 6 mesi fa

    Un contratto da 7 milioni a stagione? La vedo difficile… È roba da Manchester e simili…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 6 mesi fa

      E’ sicuramente tanto ma si parla di lordo quindi cita 3,5 milioni netti che la Fiorentina difficilmente arriverà a pagare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ottone - 6 mesi fa

    Concordo con le altre valutazioni e dunque sono telegrafico. Investimenti x una Grande Fiorentina? MA MI FACCIA IL PIACERE !!! Vedo già il boss col foulard fare smorfie …E allora si vende perdio, si vende. Ai tifosi che si abbonano un simpatico cadeau: il video dei gol di Chiesa in maglia viola da ri-gustare con le lacrime agli occhi nelle fredde e tristi domeniche d’inverno (prossimo).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. woyzeck - 6 mesi fa

    Senza Chiesa la Fiorentina è chiaramente da retrocessione. Cento milioni in mano a Corvino poi sono come darli in mano a Paolino Paperino, mentre una parte andrà per il mitico comparto aziendale, una parte per l’inestinguibile buco di bilancio autorigenerante, una parte dispersa in una miriade di ragazzini da tutto il mondo e il resto per tre o quattro giocatori da sette-otto milioni che porterebbero la Fiorentina al di sotto anche dell’Empoli…. Questo il grande progetto dei DV, che oltre a tutte le caxxate fatte in questi anni, quando finalmente se ne andranno dopo aver fatto terra bruciata, saranno ricordati come quelli che hanno venduto Chiesa oltre che per l’assoluta mancanza di titoli in bacheca nella più lunga e facoltosa presidenza della storia viola, senza contare poi il clamoroso declassamento del blasone viola al di sotto di squadre che mai nella storia avevano potuto competere con la Fiorentina….! Dunque continuiamo così, facciamoci del male fino a che non sarà troppo tardi….. W Viola!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alan1971 - 6 mesi fa

      Solito applauso al tuo post, difficile aggiungere qualcos’altro.

      Mi permetto di sottolineare come la buona stella (sotto forma della Primavera) li abbia toccati in questi anni offrendogli su un piatto d’oro prima Bernardeschi (40) e Babacar (10) e ora Chiesa.
      Tutta gente che non avrebbero MAI comprato, che non sono riusciti nè hanno voluto trattenere e soprattutto con i quali si sono “fatti belli”, parlando di “Progetto Giovani”, di “nuovo che avanza”, di “Fiorentina Yè-Yè”… una “meglio gioventù” che ovviamente gioca o giocherà da altre parti in resto della loro carriera.

      E’ ragionevole pensare che senza quei 150 milioni ca che sono arrivati/arriveranno da queste cessioni che si sono trovati in casa (2 delle quali a firma Paulo Sousa, pensa un po’ te) la squadra andrà ancora più in basso, perchè – al netto di tutta la fuffa dei vari commentatori pro-societari – il fatto unico e incontestabile è solo uno: Chiesa NON sarà mai sostituito con uno di pari valore.
      Quindi, se economicamente parlando sarà un affarone, sportivamente parlando, è una mezza catastrofe.
      Come se Totti o Maldini se ne fossero andati da Roma e Milan al primo rinnovo contrattuale.

      Ora arriveranno i soliti zerbini a dire “comprala te”, “non ci sono più bandiere” (una balla colossale) e altre fesserie, quando la realtà è solo una: questa politica la fanno da anni l’Udinese, l’Atalanta, l’Empoli. Società che sono evidentemente, il nuovo modello di riferimento della “nostra”.
      Lazio e Napoli, società che fino a 4-5 anni fa arrivavano dietro di noi, trattenendo i migliori e dando via i peggiori (e non il contrario, come fa l’Intelligente da Vernole) si sono fatte degli squadroni in questi anni. Nel caso della Lazio, con un fatturato minore del nostro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ilRegistrato - 6 mesi fa

    Si’ se la cifra e’ a tre zeri si parla di un miliardo. Ci si fa lo stadio, uno squadrone, e magari anche un pezzo di aeroporto. Diciamo che volevate dire che il prezzo del cartellino di Chiesa e’ a tre cifre (100 milioni o piu’). Un contratto da sette milioni a stagione (14 lordi) e’ impossibile per la Fiorentina. Anche se per caso volevate dire ingaggio da 3,5 milioni (sette lordi, nel calcio convenzionalmente quando si parla di ingaggio si parla di cifre nette) e’ quasi impossibile che la Fiorentina possa pagare un simile stipendio perche’ vorrebbe dire che anche gli altri stipendi dovrebbero essere riparametrati rispetto all’ingaggio piu’ alto, smentendo cosi’ la politica fatta dal ritorno di Corvino alla Fiorentina e cioe’ tenere il monte ingaggi sotto un certo livello di guardia. Inoltre non si considera l’aspetto sportivo, Chiesa potrebbe rimanere solo se la Fiorentina garantisse un campionato di alto livello e non un campionato di centro classifica. Per quel tipo di campionato servono investimenti forti e dunque si ritorna al punto di partenza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ciotola - 6 mesi fa

    Scusate ma quale sarebbe la cifra a 3 zeri? 1000 euro? Correggete please.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy