Chiesa cresce a vista d’occhio, tutti i numeri in aumento dopo un anno

I dati danno ragione alla scommessa di Pirlo

di Redazione VN
Chiesa

Vi riportiamo una parte dell’analisi numerica della Gazzetta dello Sport sulle prestazioni di Federico Chiesa, che non ha patito se non per un breve periodo il salto di qualità da Fiorentina a Juventus:

“Chiesa è uno dei pochi a non aver pagato il grande salto. Il periodo di assestamento è stato lampo, basta un confronto tra i numeri di questa stagione e della scorsa per accorgersi che è cresciuto praticamente in tutto: più palloni recuperati (da 3.15 a partita a 3.78), più assist (da 0.18 a 0.26), più occasioni create (da 1.41 a 1.61), più dribbling (da 1.53 a 1.83) e una maggiore percentuale realizzativa (da 12% a 19%) con meno tiri nello specchio (da 1.30 a 0.83). Federico con la Fiorentina aveva chiuso il 2019-20 con 11 centri, quest’anno è già a quota 10 (contando anche il primo in A in maglia viola), vicinissimo a battere il record di marcature stagionali (12). In Champions, competizione che fino a qualche mese fa aveva sognato davanti alla tv, ha esultato due volte, con la Dinamo nei gironi e contro il Porto”. L’addio con Firenze è stato brusco e doloroso, ma la Fiorentina, purtroppo, ha perso un giocatore determinante.

GERMOGLI PH: 2 OTTOBRE 2020
8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Antonio - 1 mese fa

    è il miglior giovane italiano, se migliora ancora diventerà un giocatore importante a livello internazionale, con i nostri recenti disastri era impossibile tenerlo. Casomai ci serva di lezione per la gestione della squadra, non mi sono piaciuti quei commenti “alla juve ti chiedono di più”, sembra che alla fiorentina ognuno faccia quello che vuole, la dirigenza dovrebbe chiarire…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Staffa - 1 mese fa

    Ma ikke..lui lè quello che si guardava i lacci delle scarpe..vero gente?
    E ora teniamoci pesticcino vlahovic, mago panzone eysseric…kuamè detto “questo è forte forte”..ah già..e kokorikò

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. purplerain - 1 mese fa

    Se guardiamo obiettivamente il lato puramente calcistico è un gran giocatore (se poi sarà anche un campione lo dirà il tempo), di ben altra categoria rispetto a Berna.
    Ma non posso dimenticare che ha fatto un anno intero con il freno a mano tirato, dal punto di vista professionale ben poca cosa, un uomo piccolo che è andato via di corsa dalla società che lo ha reso ciò che è oggi.
    È stato un dispiacere vederlo fare l’ultima partita con la fascia di capitano al braccio, l’avrei data a tutti men che a lui.
    Un giorno mi auguro che abbia almeno la faccia di ammettere l’errore e chiedere scusa a una piazza che lo ha accolto, esaltato e difeso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Viola-in-rete - 1 mese fa

      Concordo pienamente con questo commento, ma temo che la speranza di ricevere un qualche gesto d’affetto da parte sua (come invece ha fatto Baggio, tanto per intenderci) è del tutto vana. Lui è un gobbo vero, gli interessa il soldo, gli interessa il prestigio, è un vero mercenario. Se aggiungi che scivola facilmente in area…è davvero uno Juventino doc!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. purplerain - 1 mese fa

        Baggio era un campione su ogni fronte, pallone d’oro e simbolo per un decennio di una nazionale nella quale ogni attuale componente azzurro non farebbe neppure la riserva.
        Signore dentro e fuori dal campo.
        Da chiesa mi accontenterei che si scusasse con noi, tutto qui, puoi avere contrasti con la società, puoi voler andar via, ma un anno giocato come ha fatto lui è stata una mancanza di rispetto verso i tifosi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Staffa - 1 mese fa

      Posso essere anche daccordo con te..ma continuate a riagionare troppo di cuore..se un c’era chiesa, anno scorso ci si risalvava, forse, sll’ultima giornata…
      Oggi il calcio non è piu cuore e passione…ma fama e denaro..
      Inutile sperare nella riconoscienza, ci dobbiamo accontentate che ci facciano vincere qualche partita..e lui lo faceva..non mi deve stare simpatico..mi deve far vincere le partite..
      In questo siamo e resteremo dei provinciali.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. BVLGARO - 1 mese fa

      cosa avresti fatto tu se avevi la possibilità di giocare nella juve con Cristiano Ronaldo? meno ipocrisia gente. io non ce l’ho con Chiesa ma con chi l’ha venduto a rate. ti levano le bestemmie dalla bocca

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. purplerain - 1 mese fa

        Non gli faccio una colpa di essere voluto andare a giocare alla Juventus per prendere più soldi e giocare in palcoscenici più importanti, io sono rimasto deluso dal comportamento e dal rendimento nell’ultimo anno, tutto qui, non sono uno di quelli che “Chiesa doveva diventare Antognoni e chiudere la carriera in Viola” perché lo sappiamo tutti che ormai le bandiere non esistono più.
        Poi sulle modalità della cessione siamo tutti pienamente d’accordo, un errore grosso.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy