Chiesa-Castrovilli, quando il talento fa la differenza. E Mancini se la gode

Assist di Chiesa e gol di Castrovilli: la Fiorentina debutta alla grande

di Redazione VN

Il Corriere Fiorentino si concentra su Federico Chiesa e Gaetano Castrovilli. Il primo, con uno strappo che ha lasciato sul posto Ansaldi, ha confezionato l’assist per il secondo per il gol vittoria al debutto in campionato contro il Torino.

Sarà contento anche il ct Roberto Mancini di come la coppia azzurra della Fiorentina abbia deciso la sfida contro il Torino. Se fino al momento del gol Chiesa e Castrovilli erano apparsi in ombra e spesso in difficoltà l’azione del gol vittoria dimostra quanto possano essere decisivi. Nel gioco, certo, ma anche e soprattutto in area di rigore dove è il talento a fare la differenza. L’affondo sulla destra di Chiesa che non lascia scampo ad Ansaldi è uno dei pezzi forte del repertorio, il tempismo con il quale Castrovilli si fa trovare puntuale all’appuntamento con il gol il segno di un’intelligenza tattica non indifferente.

Sempre dalla destra, e sempre da un cross di Chiesa, era nato il gol di Biraghi, ma in quella circostanza il tocco di Castrovilli aveva messo in fuorigioco il terzino (tra i migliori dei viola). La Fiorentina ricomincia da dove aveva terminato, con tre punti raccolti grazie ai suoi giovani più importanti e più ricercati sul mercato.

PAGELLE VN: Sorpresa Biraghi, Castrovilli e Chiesa si risollevano. Ribery…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy