Champions League, due ranking e due fasce orarie: le novità della riforma

Champions League, due ranking e due fasce orarie: le novità della riforma

Confermati quattro posti sicuri per le prime quattro del ranking, che in quella stagione saranno Spagna, Inghilterra, Germania e Italia. Ai gruppi si qualificano direttamente in 26

di Redazione VN

Su La Gazzetta dello Sport si parla della nuova Champions League.

Dal 2018/19 si giocheranno due partite alle 19 e sei alle 21. Confermati quattro posti sicuri per le prime quattro del ranking, che in quella stagione saranno Spagna, Inghilterra, Germania e Italia. Ai gruppi si qualificano direttamente in 26: le altre 6 ci arrivano attraverso i preliminari dei campioni (4) e dei non campioni (2). La novità è che chi perde il secondo preliminare retrocede in Europa League.

Ci saranno due ranking: uno relativo agli ultimi cinque anni di coppe per decidere i posti nelle coppe per nazione e le posizioni dei club nel sorteggio; un altro servirà per la distribuzione dei premi ai club (previsto un ricavato globale di circa 3 miliardi annui). Capitolo premi ai club: 15% marker pool, 25% fisso partecipazione, 30% risultati nel torneo, 30% risultati storici.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Nunzio - 4 anni fa

    Che cavolata. Le strisciare possono racimolare solo sconfitte nel girone e beccarsi gli stessi soldi di un underdog senza storia che vince tutte le partite.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy