Cerci racconta: “A Firenze alti e bassi ma gruppo fantastico”. E quella storia delle pernici…

L’ex viola si racconta al Corriere Fiorentino

di Redazione VN

Questa mattina sul Corriere Fiorentino troviamo un’intervista ad Alessio Cerci, ex calciatore viola che da qualche settimana ha scelto l’Arezzo in C per tentare l’ennesimo rilancio. Fra le tante domande a cui risponde, anche alcune legate alla Fiorentina e alla sua esperienza in viola, definita “con alti e bassi“, oltre che con un rapporto decisamente travagliato con i tifosi. Del viola a Cerci è rimasto vivido il ricordo del gruppo, che permise a quella squadra di raddrizzare una stagione complicata. E poi una menzione per quella serata di Moena, in cui furono portate via alcune pernici imbalsamate nella sera proprio del suo compleanno: “Per me è difficile rispondere, non bevo molto e quella sera ero tranquillo. Ma si tira sempre fuori il mio nome… No meglio non rispondere“.

Ora Cerci ha qualche rimpianto e la consapevolezza di aver commesso qualche errore, ma è convinto di poter dare ancora molto al calcio a 33 anni.

 

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Mediacom Corporation - 1 mese fa

    Che fine hanno fatto le pernici? Mistero ancora irrisolto

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy