Castrovilli, il ballerino che danza sul pallone si è preso la Fiorentina. E Mancini si è già innamorato

Castrovilli, il ballerino che danza sul pallone si è preso la Fiorentina. E Mancini si è già innamorato

Montella lo ha tolto dal mercato dopo due giorni di ritiro. Adesso è il re dei dribbling in Serie A

di Redazione VN

“La giocata più difficile di Fiorentina-Juventus per Gaetano Castrovilli è al minuto 89, quando Montella lo richiama in tribuna”. Così il Corriere Fiorentino accende le luci sulla prestazione dell’ex Cremonese, che si è meritato sabato la standing ovation dei 40mila del Franchi. E lui è apparso disorientato, imbarazzato di fronte a una situazione nuova: uno stadio tutto per lui. Introverso, riservato, sorridente e disponibile: così il quotidiano lo tratteggia, sottolineando come il ct Mancini si sia già innamorato di lui. Il percorso è ancora lungo, ma la benedizione di Antognoni c’è già (LEGGI QUI). Montella lo ha tolto dal mercato dopo due giorni di ritiro, Pradè ha eseguito: due anni alla Cremonese lo hanno rinforzato a livello fisico e caratteriale, trasformandolo da trequartista a una mezz’ala. Unica pecca il gol, ma intanto ha già soffiato il posto a Benassi. E in Serie A nessuno ha effettuato più dribbling di lui, 10 in tre partite. Adesso sarà anche ritoccato l’ingaggio e allungato il contratto dal 2021 al 2023.

Voglia matta e umiltà. Altro che turista, Ribery si è preso gli applausi anche dalla Juve

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy