Caos rigori, in Serie A più del doppio rispetto alla Germania. Ecco l’effetto VAR

Caos rigori, in Serie A più del doppio rispetto alla Germania. Ecco l’effetto VAR

Le polemiche aumentano

di Redazione VN

Meno della metà dei rigori fischiati, con due giornate in meno in archivio. Il dato sui rigori in Germania è impressionante, ma anche gli altri paesi – Spagna, Francia, Inghilterra – concedono molti meno tiri dal dischetto. In cima c’è la Lazio con ben 14 rigori, poi Lecce, Genoa e Roma. In fondo l’Udinese, prossima avversaria della Fiorentina (a quota 6), che non ne ha calciato nemmeno uno. Fra le squadre che ne hanno subiti di più, c’è la Juventus con 8, e la Lazio stavolta è sul fondo con appena 3 rigori fischiati contro. Ed è fiorentino l’arbitro Rocchi che, con 12 rigori, ne ha concessi più di tutti. Su 117 rigori totali fino ad ora, ben 35 sono frutto di una VAR review: l’anno scorso sono stati 42 su 122 alla fine del campionato. Chiaramente la tecnologia ha ancora bisogno di qualche correttivo e di chiarezza, chiude La Gazzetta dello Sport

Lo studio completo di www.numericalcio.it CLICCANDO QUI

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. batigol222 - 1 mese fa

    L’errore (a parte quelli vuluti per aiutare) è assegnare il rigore quando l’attaccante cerca visibilmente il rigore. E’ vero, gli appoggia una mano sulla spalla e non si potrebbe, ma questa mano non pesa 1 tonnellata e l’attaccante fa di tutto per accentuare e cercare la situazione, il difensore quasi nulla. Spesso dovrebbe smaterializzarsi per non fare fallo.
    Questi non sono rigori da fischiare, l’attaccante deve fare tutto quello che può per andare in gol, non per prendere il rigore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ponghines - 1 mese fa

    certo certo è la tecnologia che si deve adeguare. ma non è che i calciatori italiani dovrebbero imparare meglio le regole?comment_parent=0

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy