Caos Lega-Governo, una polveriera pronta ad esplodere. Spadafora respinge le accuse

C’è tensione sulla ripartenza

di Redazione VN

Che la Lega Serie A spinga per ripartire, Lazio in testa a tutte, non è un segreto; il problema, spiega oggi la Gazzetta dello Sport, è che si stanno venendo a creare tensioni con il Ministro dello Sport Spadafora, accusato di complotto verso il massimo campionato italiano. Accuse subito rispedite al mittente, ma fanno pensare le parole di Gravina, presidente della FIGC, convinto di poter ripartire senza problemi, e di Nicchi, numero uno degli arbitri, che definisce la mancata ripresa degli allenamenti una mazzata.

Le divergenze ci sono anche in seno al Governo, figuriamoci con i vertici della terza industria del Paese, che è il calcio. Ma Spadafora nega qualsiasi pregiudizio o voglia di cavalcare il sentimento maggioritario italiano, che sarebbe quello di darci un taglio. Certo, al primo positivo sarebbe di nuovo chiusura totale…

Fiorentina, spese all’orizzonte: i riscatti obbligatori costano quanto il nuovo c.s.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy