Calcio in crisi, ma nella Fiorentina gli stipendi sono regolari

E’ un momento difficile per il calcio, me nella Fiorentina gli stipendi di tutti i dipendenti sono sempre arrivati puntuali

di Redazione VN
Commisso

La Nazione sottolinea le difficoltà che sta vivendo il mondo del calcio a causa della pandemia da Coronavirus. L’Ad dell’Inter, Beppe Marotta, ha parlato di “rischio default”. Luis Alberto si è sfogato per i mancati pagamenti degli stipendi, salvo poi chiedere scusa. All’interno della Fiorentina, invece, si fa notare come gli stipendi di tutti i dipendenti – non solo calciatori e staff – siano sempre arrivati puntuali.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. 29agosto1926 - 1 settimana fa

    Purtroppo nel mondo del calcio o si vive in maniera corretta e sana la situazione di bilancio o si vince qualcosa. I vertici inventando il FPF non hanno fatto altro che favorire i “soliti noti” e, oltre a questo, disconoscono, a favore dei suddetti, ogni irregolarità è inadempienza girando la testa al momento opportuno. Lo stile è quello dei Lotito non quello dei Rocco le, aggiungo, purtroppo. Il calcio oramsi è MAFIA pura. M

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Bottegaio - 1 settimana fa

    Non avevo dubbi che la nostra Viola è solvente,anche se ci fosse stata la precedente gestione al comando le casse sarebbero state sane. È il sistema che è in crisi.
    Immagino quale sia il girone infernale che sta vivendo tutto il calcio di base fino alla serie cadetta.
    Provate a chiedere alla Fiorentina quanto ricava dai banner elettronici allo stadio e in virtuale. Tiro a indovinare? Meno 40%? I bannerini sono una briciola nella voce incassi,rispetto ad altre voci ben più corpose come il deprezzamento della rosa ecc.Chiesa ne è un esempio. Dagli 80 milioni di neanche un anno fa ai sudatissimi 50 pagabili in rate da 10 per 5 anni.
    Neanche le pay tv se la passano bene. Sai quanti abbonati hanno recesso l’abbonamento? Una marea! Capirai quando sei senza lavoro è la prima cosa che tagli.
    Il guaio è che non si vede la fine. Questo anno è andato e sono 2 anni che non avrai incassi. Poi ammesso e non concesso che il vaccino sia efficace prima di coprire tutti e per tutti intendo tutta la popolazione continentale ci vorranno anni. Ergo le misure contenitive rimarranno, sempre più diluite,ma rimarranno. Gli stadi che per definizione sono grandi aggregatori saranno gli ultimi ad essere liberati dalle misure di contenimento.
    Temo e l’ho scritto più volte, quando questa storia scriverà la parola fine, il calcio che abbiamo visto e vissuto non esisterà più. Intendo le serie, il campionato nazionale, società ecc.Per come la vedo io e infondo spero che anche la Viola ne faccia parte, i grandi team si aggregheranno in qualcosa di più grande a livello continentale, spero che la Viola, quando la cosa avverrà sia al traino di questi eventi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy