Cairo e Della Valle tra alti e bassi sportivi. Il futuro viola passa dalla riconciliazione

Cairo e Della Valle tra alti e bassi sportivi. Il futuro viola passa dalla riconciliazione

Granata e viola hanno conosciuto raggi sia solari, sia lunari: dalla C2 alla Champions, per i Della Valle, con un ritorno nel limbo attuale

di Redazione VN

Su Tuttosport si tratta del parallelismo tra Torino e Fiorentina. Granata e viola hanno conosciuto raggi sia solari, sia lunari: dalla C2 alla Champions, per i Della Valle, con un ritorno nel limbo attuale, e dalla B ad altre B fino a un ottavo di finale in Europa League, per Cairo, sino alle delusioni di quest’anno, dopo il dissolvimento del mini-ciclo di Mihajlovic. Torino-Fiorentina significa anche due città in fermento, sedute su un vulcano che talora erutta magma, talora manifesta un bradisismo meno appariscente, ma comunque indicativo e preoccupante.

La viola, per dire, era arrivata alla scorsa estate con la Fiesole che terremotava in campo voglia di cambiamento e sfiducia prorompente, nonostante avesse ancora negli occhi gli anni consecutivi in Europa League, piuttosto che quelli in Champions e una finale di Coppa italia, e pure 5 quarti posti in campionato. Ma dopo mesi di voci contrastanti su ipotetici candidati acquirenti, mai come in questo momento difficile, in un ambiente ancora scosso dalla scomparsa di Astori, alla Fiorentina serve ritrovare compattezza per provare in qualche modo a ripartire nel nome del capitano. Resta da capire se questa compattezza Andrea Della Valle saprà ritrovarla anche con i tifosi.

Violanews consiglia

Della Valle, Crotone e il c.d.a. di aprile: la road map del riavvicinamento

A. Della Valle vicino alla squadra. Possibile ritorno a Firenze per Pasqua

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy