Bruno: “Chiesa, l’affare vero l’hanno fatto i viola. Non cambierà la storia alla Juve”

L’intervista

di Redazione VN
Chiesa

La Nazione propone un’intervista a Pasquale Bruno, ex difensore e oggi agente sportivo. Bruno si dice fiducioso, soprattutto alla luce del fatto che sia contro l’Inter, sia contro la Samp, le sconfitte sono state condizionate da erroracci individuali di Vlahovic e di Kouamé. “Chiesa? Io credo che l’affare vero l’abbia fatto la Fiorentina, non cambierà mai la storia della Juve come non ha cambiato quella dei viola in questi anni”. Le parole dell’ex calciatore non sono dettate dall’antipatia, che magari avrebbe potuto scaturire dalle simulazioni o dalle cadute accentuate: in Inghilterra questi atteggiamenti sono condannati. “Callejon vi farà divertire, è una certezza assoluta. La piccola pecca è l’assenza del centravanti”. I tre giovani attaccanti hanno bisogno di crescere per arrivare al top, chiude Bruno, che sottolinea come i moduli di Iachini non siano poi tanto difensivisti.

“RIBERY FELICE DI AVER SCELTO FIRENZE, PROGETTO A LUNGO TERMINE”

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Sunday - 3 settimane fa

    Buon pomeriggio,
    sono un tifoso della Juventus, vi prego non insultatemi!

    Scrivo solo per avere un commento più “vicino” in merito a questa operazione e al vero valore di Chiesa.
    Voi lo avete potuto vedere da vicino, è vero che giocava senza voglia? Come vedete il confronto con il Bernardeschi viola? Quando è andato via lo reputavate più forte?

    Grazie per chi mi risponderà parlando di calcio e non insultandomi 🙂 e buon campionato, davvero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TintaUnita - 3 settimane fa

      Ho un cognato della juventus, può capitare a chiunque, ma con il passare del tempo oramai l’ho perdonato.
      Personalmente ritengo che sia Bernardeschi che Chiesa siano giocatori che hanno indubbiamente delle qualità, tuttavia nello sport, come nella vita, le qualità da sole non bastano. Se un giocatore trova stimoli solamente nel conto in banca o nella champions (leggi: voglio andare alla juve a tutti i costi), difficilmente potrà avere una lunga carriera ricca di soddisfazioni. I valori umani e personali, certamente uniti alla qualità potenziale, sono indispensabili per non abbattersi alle prime difficoltà e per conseguire un elevato e prolungato rendimento in un mondo così complesso e stressante come quello del calcio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. gianni69 - 3 settimane fa

      Salveeee. Ritengo chiesa più forte di bernardeschi. Dire che sia un crack non lo so. Sennò avrei fatto il procuratore. Penso sia più forte caratterialmente ancora non lo vedo da Juve ecco. Però sai lassù fate i miracoli. P. S. Dite a chiesa di passare la palla specialmente a Rolando.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Marco Chianti - 3 settimane fa

    Ma chi se ne frega di quì coso brutto con quel naso torto. Basta. Ma Castrovilli come sta? Si hanno notizie?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Eziogòl - 3 settimane fa

    Quella di Pasquale Bruno è una speranza, largamente condivisa da tutti noi. Ma la realtà sarà diversa. Sebbene Bernardeschi quando fu venduto era decisamente più forte e promettente rispetto a Chiesa, non credo che si ripeterà lo stesso copione. Chiesa ha giocato col freno a mano tirato,controvoglia; purtroppo esploderà, ma chi se ne frega di lui e della juve. Quello che contesto di più alle parole di bruno è che l’affare l’abbia fatto la fiorentina. 1) Commisso, semmai.. 2) ricadute sul potenziale della squadra (che è l’unica cose della quale mi frega)? per ora zero. Anzi, danno d’immagine; se prima un Ribery o chi altro in futuro poteva essere contento di giocare insieme al n°25 viola, da oggi sa che non c’è più. Speriamo che sia come dice Bruno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. el_sup - 3 settimane fa

    I moduli di Iaco non sono difensivisti, per ora sono brutti e fatti male.
    Ma noi crediamo in una redenzione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. SoloLaViola - 3 settimane fa

    Gli errori sono stati anche di Ceccherini! Con il rientro di Pezzella e l’arrivo di Quarta sono sicuro che dietro andrà meglio, anche in mezzo col rientro di Pulgar e davanti con l’arrivo di Callejon, che a differenza di Chiesa gioca totalmente al servizio della squadra e della punta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marco1610 - 3 settimane fa

      io penso che dobbiamo aver pazienza e fiducia in Rocco Commisso, ma vorrei far notare che insieme ad una grande squadra ci vuole un livello tifoseria superiore a quello dimostrato da alcuni scellerati che si sono permessi di offendere il giovane Chiesa , un ragazzino di 15 anni che non ha fatto niente di male a nessuno vergogna vergogna vergogna. mi piacerebbe vedere cosa avrebbero deciso quei fenomeni scellerati se avessero proposto a loro nel percorso lavorativo un’aumento di stipendio cosi lauto come lo ha avuto Federico Chiesa. prima di pretendere una grande squadra cercate di dimostrarvi grandi tifosi ma sopratutto grandi uomini e non i soliti beceri da baraccone forti solo dietro una tastiera. forza viola sempre

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy