Boateng: “Chiesa? Se vorrà compiere un altro passo in carriera, la società dovrà tenerne conto. Ribery…”

Boateng: “Chiesa? Se vorrà compiere un altro passo in carriera, la società dovrà tenerne conto. Ribery…”

Una parte dell’intervista di Boateng al Corriere della Sera

di Redazione VN

Il Corriere della Sera ha intervistato l’attaccante della Fiorentina, Kevin-Prince Boateng. Dopo aver parlato del razzismo, il ghanese parla della sua avventura in viola:

Ero in procinto di avviare una conference call con l’Eintracht quando Pradè chiama il mio procuratore. Parla con lui al telefono e dopo cinque minuti mi dice “ti amo”. Dopo dieci minuti Commisso dà l’ok al mio ingaggio. Ribery? Siamo tutti e due pazzi uguali. Quando smetterà, di lui si dirà che è stato una leggenda. Mi piace perché davanti alle critiche non si nasconde. Ha le palle. Impossibile trattenere Chiesa? Nulla lo è. Sembrava improbabile che rimanesse anche quest’anno poi il futuro dipenderà dalla sua volontà. Se vorrà compiere un altro passo nella sua carriera, la società dovrà tenerne conto.

Boateng sul razzismo: “Non cambia mai nulla. Faccio una task force per combatterlo”

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Etrusco - 2 mesi fa

    Ha perso una bella occasione per stare zitto. Fossi in lui comincerei a trovarmi il sedile più comodo della panchina dato che non potrà continuare ancora per molto a far ridere in campo oltre che nelle dichiarazioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Schicchi - 2 mesi fa

    A giugno, sarà Boateng a fare un altro passo nella sua carriera.
    Se continua a giocare così, sarà richiesto dall’Empoli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user - 2 mesi fa

    Sono queste le dichiarazioni che piacciono tanto a una società….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy