Bernardeschi-Dybala, duello da dieci

Talento, dribbling e gol: i due fantasisti si sfidano al Franchi. Il carrarino sogna un’altra serata magica, l’argentino è tornato al topo dopo i guai fisici. L’Europa li guarda

di Redazione VN

Sul Corriere Fiorentino si parla del duello tra Bernardeschi e Dybala. Talento, dribbling, gol. La carta d’identità calcistica è simile, anche se il modo di stare in campo è molto diverso. Più potente e a suo agio sull’esterno il viola, più tecnico il bianconero, che ama arretrare per giocare la palla come un centrocampista e che, non a caso, è considerato il degno erede di Totti come fantasista più forte del campionato.

Per avere la Joya (il gioiello), Marotta ha staccato un assegno da 38 milioni al Palermo e lui in pochissimo tempo si è preso lo Stadium è diventato il punto di riferimento della Juve. Per il popolo juventino può essere il nuovo Del Piero, in patri addirittura c’è chi lo accosta a Messi.

Bernardeschi cresce a vista d’occhio. Si diceva che l’anno passato a correre sulla fascia gli avrebbe fatto bene, ma che se avvicinato alla porta avrebbe fatto la differenza. Detto, fatto. Da quando Paulo lo fa giocare libero di svariare, Berna ripaga alla sua maniera: 2 gol al Cagliari, 2 all’Empoli e 2 pure al Napoli, più le reti al Palermo e alla Samp: totale 8 gol in 11 partite, a cui ne vanno aggiunti uno segnato in Europa e l’ultimo su rigore, visto il passaggio del turno in Coppa Italia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy