Batistuta, vicepresidente o scout? In ogni caso sarà un ruolo operativo

Batistuta, vicepresidente o scout? In ogni caso sarà un ruolo operativo

Sembra tutto apparecchiato per il ritorno di Batistuta alla Fiorentina. Vivrà a Firenze o rimarrà a Reconquista? Dipenderà dalla carica che gli verrà affidata

di Redazione VN

Aspettando l’arrivo di Rocco Commisso, Gabriel Batistuta dovrà attendere ancora qualche giorno per capire quello che sarà il suo futuro. Dopo l’intensa giornata di lunedì, tra il faccia a faccia con Joe Barone e una cena lontana da occhi indiscreti col braccio destro del tycoon, il ritorno del Re Leone alla Fiorentina è sempre più vicino. L’arrivo del neo-proprietario viola servirà a ratificare il suo ingresso in società con un ruolo che ancora oggi deve essere definito in tutti i dettagli, per adesso Bati si sta godendo le ultime ore di relax in compagnia degli amici di una vita – tra i quali Toldo – prima di ottenere il nuovo incarico con la Fiorentina. Il nodo più grande resta quello relativo a dove Batistuta andrà a vivere. Se verrà onorato della carica di vice-presidente, l’argentino sarà obbligato a trasferirsi in pianta stabile a Firenze frequentando tutti i giorni campo e spogliatoio. Nel caso di una posizione più defilata, qualcosa che magari metta in risalto le sue qualità di puro scouting, l’ex centravanti potrebbe invece continuare a svolgere la propria vita a Reconquista.

Chiesa splende in una serata nera per l’Italia. E rischia di “far venir giù” il Dall’Ara

Veretout, Milan in vantaggio su Roma e Napoli. Ecco quanto vale per la Fiorentina

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy