«Baba e Berna, due mosse decisive» Cognigni esalta la politica dei giovani

«Baba e Berna, due mosse decisive» Cognigni esalta la politica dei giovani

I giovani continuano a piacere. La Fiorentina, in attesa dei colli dal mercato, si coccola Babacar e Bernardeschi. Dopo una tourneè americana che ha regalato ottimi spunti, belle prestazioni, segnali …

di Redazione VN

I giovani continuano a piacere. La Fiorentina, in attesa dei colli dal mercato, si coccola Babacar e Bernardeschi. Dopo una tourneè americana che ha regalato ottimi spunti, belle prestazioni, segnali confortanti. Come conferma il presidente viola Mario Cognigni, presente al fianco della squadra, parlando a ViolaChannel e a Radio Bruno: «La nuova politica viola è basata anche sui giovani, come dimostrano i rinnovi di Babacar e Bernardeschi, assieme a quello che stiamo che concludere di Diakitè. Sono sembrati colpi di poco conto, invece sono state trattative importanti». Cognigni dall’America parla anche del futuro di Mario Gomez, sempre più lontano da Firenze e dai colori viola: «Sta trattando con il Besiktas ma non è’ l’unico club interessato a lui. Comunque non sta trattando con noi, ma ci sta pensando il suo entourage». Messaggio chiaro in vista di giorni che saranno molto caldi per il futuro dell’attaccante tedesco. Poi c’è la vicenda Salah, che continua ad occupare le prime pagine dei giornali.

LA Fiorentina non sembra cambiare nè linea nè strategia: «Se ne occupano i legali, assieme agli avvocati del Chelsea – sottolinea Cognigni – non posso dire altro». Chiusura dedicata alla prestazione contro il Benfica e alle ottime risposte di Giuseppe Rossi che continua a dare segnali confortanti: «Ho visto passo in avanti della squadra, la partita e’ stata piacevole e ben giocata. La squadra sta assimilando le idee de nuovo allenatore. Rossi lo abbiamo visto propositivo, volenteroso e dispiaciuto per l’uscita dal campo che comunque era programmata. E poi abbiamo visto in campo Mario Suarez, un grande calciatore, abituate a gare di un certo livello. Lo so e’ visto subito».

La Nazione

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy