B. Ferrara scrive: “La lunga attesa di Saponara, l’artista recuperato rimasto senza ruolo”

Il fatto è che quando la Fiorentina è stata costruita tatticamente per Saponara, lui era in infermeria, ora che lui è tornato Pioli non sa dove metterlo…

di Redazione VN

Trentaquattro minuti. Né uno di più, né uno di meno. Un soffio più di mezz’ora, troppo poco per dire ok: sono tornato davvero. Dura la vita di Riccardo Saponara, dall’Empoli al Milan e ritorno, poi il salto in una Fiorentina senza voglia e quindi teorico fantasista della rifondazione. Quella senza di lui, però, fatto fuori da due fastidiosi infortuni, uno dopo l’altro. Poi, tanto per sfidare il suo sorriso da bravo ragazzo, scopri un paradosso tattico che fa quasi ridere, non fosse che stiamo parlando di una squadra in cerca di una identità. Perché il fatto è che quando la Fiorentina è stata costruita tatticamente per Saponara, lui era in infermeria, ora che lui è tornato Pioli non sa dove metterlo perchè nel frattempo ha cambiato tutto. Cioè: il tecnico, come noto, ha trasformato il 4-2-3-1 in 4-3-3 per permettere a Benassi di giocare nel suo vero ruolo, quello di interno.

 

L’articolo integrale di Benedetto Ferrara all’interno di Repubblica in edicola

Violanews consiglia

Nazione: Pioli chiede rinforzi, spunta Cataldi

Sconcerti: “Situazione impalpabile nella Fiorentina, così non si può andare avanti”

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gaetano - 3 anni fa

    La Fiorentina ha 4 titolari a centrocampo, Saponara non solo può giocare a mezzala nel modulo attuale, ma può consentire il cambio modulo a partita in corso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13664476 - 3 anni fa

    Saponara dimostri di esserci fisicamente e mentalmente ed il posto lo troverà
    Spero che non comincino le solite storie tipo dobbiamo aspettare ,ripresa graduale ,inserimento negli schemi perché è un anno che lo stiamo aspettando e le cose buone si vedono immediatamente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy