Atalanta, un covo di ex pronti a colpire. Ma Gollini ha portato bene a Ribery…

Gli incroci fra le due squadre

di Redazione VN

Al momento dell’ingresso in campo di Marko Pjaca, contro il Genoa, tutti abbiamo avuto quella sensazione, la paura del classico gol dell’ex. Detto fatto, e ha rischiato di risultare in una ferita dolorosissima. Luis Muriel, però, è di una pericolosità unica, visto che di reti in stagione ne ha già segnate sei, e che non ha mai segnato alla Fiorentina da ex, a differenza del compagno Ilicic, già a quota 4 reti alla Viola dopo il suo addio. Un altro ex è il portiere Gollini, che è difficile possa segnare, ma che vorrà di certo dare il massimo. Un anno fa fu lui a subire il primo dei tre gol italiani di Ribery. Il successo in trasferta in campionato manca dall’ultima giornata con la SPAL, nel torneo scorso. Sarebbe l’ora di invertire la tendenza. Lo scrive La Nazione.

Con l’Atalanta è una guerra di nervi: chi sta meno peggio fra Dea e Fiorentina?

(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy