Assist e colpi di tacco: Cristoforo è la sorpresa

Esordio da titolare per l’ex Siviglia (scommessa di Corvino). Ha avuto sempre una soluzione di gioco per i compagni

di Redazione VN

La Repubblica oggi in edicola si concentra sulla buona prestazione dell’uruguayano Cristoforo, ieri all’esordio dal primo minuto in maglia viola. Corvino ha sempre creduto in lui, per il dg è lui il vero colpo dell’ultimo mercato. Del resto, è anche l’investimento più importante. Prestito con obbligo di riscatto fissato a poco meno di quattro milioni. Nessuno, nell’ultimo mercato viola, è costato tanto.

Lui, che l’Europa League l’ha già vinta tre volte con il Siviglia, ieri sera ha destato sensazioni positive. Inserimento con tempi perfetti nell’azione del 2-0 e colpo di tacco al bacio per Kalinic. Giocate così, o le sai fare o non le sai fare. Cristoforo ieri ha dimostrato di avere un cervello capace di pensare calcio con continuità. Senza strafare, ma con una soluzione buona ogni volta che toccava il pallone. E non solo. A colpire è stata l’intelligenza nel cercare gli spazi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy