Antognoni: “Rossi diceva di dargli la palla, che ci pensava lui. Nessuno sapeva del suo male”

Un altro ricordo del grande Paolo Rossi

di Redazione VN
Giancarlo-Antognoni

Giancarlo Antognoni, Club Manager della Fiorentina, era molto legato a Paolo Rossi, con il quale ha condiviso la cavalcata del Mundial ’82. La Gazzetta dello Sport lo ha intervistato per ricordare Pablito: ve ne proponiamo una sintesi.

Antognoni ha sempre in mente il suo sorriso, che non è mai cambiato, nemmeno quando era il calciatore più famoso al mondo. Nel 1982 diceva sempre di dargli la palla, che ci pensava lui. E sorrideva. Come quando segnò alla Polonia proprio su assist di Antognoni. Ma la grandezza di Rossi, spiega l’Unico Dieci, stava nel farsi amare da chiunque, nonostante facesse le fortune della Juventus. Nessuno sapeva che Paolo stava male, se l’era tenuto per sé. Magari per non turbare l’immagine di lui sorridente che ancora oggi spunta nella testa dei suoi amici.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. sitrombapoho - 2 mesi fa

    … e lo dice uno che sa cosa vuol dire stare male, entrare in campo e far finta di nulla…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy