Ancora Corvino: “I miei nemici a Firenze? Gente che non sa mascherare le proprie miserie”

Ancora Corvino: “I miei nemici a Firenze? Gente che non sa mascherare le proprie miserie”

Lo sfogo dell’ex direttore generale della Fiorentina dopo la separazione

di Redazione VN

Un Pantaleo Corvino al vetriolo sulle pagine de Il Corriere dello Sport racconta il suo punto di vista sui suoi nemici a Firenze e ne ha per tutte le categorie ricordando chi voleva fare il direttore e incapace se ne stava a casa, i procuratori dei quali non aveva preso gli assistiti, chi non aveva assunto come addetto stampa, chi era stato licenziato dalla Fiorentina e anche gente a cui ogni giorno danno un microfono in mano.  Infine Corvino dà un po’ di numeri “Sono a 5 gare dalle 600 in A, ho fatto la B tre volte e tre volte l’ho vinta. Ho sessantanove anni, una passione insaziabile per il calcio e ancora tanto da dare”.

Violanews consiglia

Lo sfogo di Corvino: “Ho deciso io di chiudere, ho meriti e colpe. Per me bagno di sangue economico”

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gasgas - 6 mesi fa

    Che bello esserselo levato di torno. Insopportabile e presuntuoso fino all’ultimo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. i'campigiano - 6 mesi fa

    O da’ retta, abbozzala.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Claudio50 - 6 mesi fa

    Purtroppo per te Pantaleo, la gente ti giudica per quello che vede e no per quello che non si vede. Due esoneri identici, squadra allo sbando, e ti salvi dicendo delle cavolate… vai vai vai. Sei come l’uomo sceso in campo che ha dato le dimissioni dal governo per il bene dell’italia, la realta’ dice non aveva piu i numeri per governare perche, probabilmente, non c’era piu nessuno da comprare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Up The Violets - 6 mesi fa

    Obbrao, ora il tanto ancora da dare però vai a darlo a un altro malcapitat… a un’altra società. Al Lecce no, un ti rivogliono nemmen lì.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Andrea - 6 mesi fa

    Adesso hai toccato propio il fondo, anche se devo dire che hai sempre galleggiato basso. Quete tue accuse sono di una bassezza che solo le comari sanno fare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-2073653 - 6 mesi fa

    Sì è dimenticato di Mamma Ebe e dei rosiconi. A proposito, ma chi sarebbero quelli che ogni giorno lo attaccavano con il microfono in mano? Io tutte queste critiche ed attacchi contro di lui dalla carta stampata non ne ricordo, e pure questo “sfogo” mi pare parecchio benevolo nei suoi confronti…ma Ivan, per dire come l’ha chiamato lui (già questo farebbe pensare…) gliel’avrà fatta mezza obiezione? Una parvenza di domanda scomoda? Comunque, con tutta la sua bravura ed il suo palmares di successi, vittorie giovanili, vittorie di campionati di B, quasi 600 partite in A, quattro scudetti, quattro Champions e sette mondiali, volete che non trovi un’altro ingaggio? Avanti siori, venghino!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. giglio68 - 6 mesi fa

    Con un simile palmares, ci sarà la fila per assumerlo!!
    Via Corvino… un po’ d’umiltà….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. gibstudi_9758289 - 6 mesi fa

    La differenza fra un signore e uno che crede di essere il dio in terra sta proprio nello sfogo di Pantaleo.
    Quando Pradè se ne andò mai si sognò di sparare a palle incatenate sulla dirigenza che di fatto lo aveva cacciato dopo averlo tenuto più di un anno in naftalina a fare lo yes man.
    Anzi ringraziò tutti per gli anni bellissimi trascorsi a Firenze, il Corvo invece si è lasciato andare al solito delirio di onnipotenza senza dimenticare che appena arrivò la prima cosa che fece fu quella di tirare subito una bella palata di fango sull’operato di chi c’era stato prima di lui.
    Mario Ciuffi diceva medaglina e a casa, ecco nemmeno quella gli darei.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dellone68 - 6 mesi fa

      E’ proprio così. Condivido il tuo parere. Non aggiungo altro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. woyzeck - 6 mesi fa

    Roba da chiodi, si è creato un film in testa sulla propria vita e adesso ci crede davvero, come per i DV, non ammettono mai che hanno fatto ridere negli ultimi cinque-sei anni, che hanno una visione del calcio tristissima, che hanno saputo trasmettere solo arroganza e presunzione senza mai una vera autocritica… Adesso è libero di andare alla Juve, all’Inter, al Milan o magari al Real Madrid…! Addio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-2073653 - 6 mesi fa

      Sicuramente lui la modestia non sa dove sta di casa, ma credo che la sua presunzione, per lo meno quella che apparirebbe dalle sue dichiarazioni, sia ampiamente alimentata dalle continue attestazioni di stima che riceve da addetti ai lavori e giornalisti. Un po’ come se al ragazzo a scuola che ha 8 insufficienze e una materia col 6, dicessero che è bravissimo….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Capitano Ferrucci - 6 mesi fa

    Senza parole… Non centra l’ obbiettivo sportivo dal 2008/2009…
    Il resto sono chiacchiere…
    Mai un autocritica, solo autoreferenzialità…
    Medaglia e a casa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-2073653 - 6 mesi fa

      Anche se so che è un modo di dire, la medaglia per cosa? È stato già retribuito con lo stipendio che ha preso….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Up The Violets - 6 mesi fa

      Le medagli(n)e si danno a chi ha vinto qualcosa, o quantomeno a chi non ha combinato disastri e ti ha fatto (due volte) finire a tanto così dalla Serie B.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy