Ancora Berna: “Tatuaggi? L’immagine non cambia il mio modo di lavorare. Veronica…”

Un altro estratto dell’intervista a Bernardeschi in edicola oggi su Repubblica

di Redazione VN
Federico-Bernardeschi

Vita privata, ma anche passioni e sogni: Federico Bernardeschi si è raccontato a Repubblica (LEGGI QUI), e svariato su tanti temi anche all’esterno del rettangolo di gioco:

A settembre c’era un ciuffo biondissimo, quasi platinato. Poi zac, ci hai dato un taglio.
«Dai, ci sono ancora troppi pregiudizi: l’acconciatura, i tatuaggi. Sono giochi che fai a vent’anni. È quando li fai a quaranta o cinquanta che diventa triste».
Gossip padrone, purtroppo. Però lei ora se ne sta fuori dai brusii, nonostante una fidanzata (Veronica Ciardi) ex concorrente del Grande Fratello.
«Sì, lei ha otto anni più di me, ed è la mia fortuna. Mi ha fatto crescere. Già le donne sono avanti rispetto a noi uomini, se poi ti innamori di una ragazza più grande devi darti una mossa, altrimenti resti indietro».
[…]

Già, undici reti tra campionato e Coppe. E quel gol al Napoli da standing ovation.
«Un’emozione violenta. Sotto la Fiesole, poi».
E Tomovic che era ancora fermo immobile con le lacrime agli occhi e in paranoia per quell’errore che un minuto prima aveva mandato Mertens in gol.
«Sono andato verso di lui. Ci siamo scambiati un sorriso, come fanno gli amici. È stato bello».

[…]
Se non avesse fatto il calciatore? Parliamo di sogni.
«Non so, comunque il solista. Penso alla chitarra di Santana».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy