Addio Pablito, G. Galli: “Ha fatto piangere due volte il Brasile”. E quell’ultima battuta pochi giorni fa…

Il ricordo dell’ex compagno di Nazionale

di Redazione VN
Paolo-Rossi

Oggi sarà il giorno del saluto della quasi totalità dei vecchi campioni del Mondo 1982 al grande Paolo Rossi. Tuttavia, c’è chi, come Giovanni Galli, non ha potuto aspettare e si è presentato già ieri alla camera mortuaria a Vicenza. Il portiere ex Fiorentina e Milan ha avuto alcune parole che La Gazzetta dello Sport propone ai lettori:

Paolo è l’unico che ha fatto piangere due volte il calcio brsiliano: nel 1982, quando li ha eliminati da un Mondiale che pensavano di aver già vinto, e ora che non c’è più. L’ultima volta che ci avevo parlato gli avevo chiesto un video per ricordare Maradona. Mi aveva detto di un’operazione all’anca e io gli ho strappato un sorriso con questa battuta: ‘Finalmente ti avranno raddrizzato’. Andava sempre storto, anche quando segnava raffiche di gol…

AUDIO: Paolo Rossi recita a memoria la formazione viola del 1969

GERMOGLI PH: 21 NOVEMBRE 2020
1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giglioviola - 1 mese fa

    Paolo Rossi è stato un grande campione, anche se la sua carriera è stata limitata dagli infortuni alle ginocchia con cui è stato costretto a convivere fin da giovanissimo. Centravanti atipico, almeno per quegli anni, in cui le prime punte erano in genere provviste di maggiore fisicità, ma lui portò del nuovo in quel ruolo: la grande tecnica, la velocità di esecuzione e l’intelligenza tattica. In questo mi ricorda il suo omonimo Giuseppe Rossi, anche lui bloccato dalla sorte avversa per i gravi infortuni patiti, e che per tecnica e intelligenza tattica era molto simile al grande Paolo. Per chi ama il calcio e lo sport in generale, mi auguro che ne nascano tanti di giocatori come loro…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy