Gli effetti di Cda e cessione societaria sul mercato: ancora avanti con Corvino?

Gli effetti di Cda e cessione societaria sul mercato: ancora avanti con Corvino?

Tutto dipende dalle tempistiche di cessione del club: se si slitta oltre metà giugno, si andrà avanti con l’attuale dg per impostare il futuro

di Redazione VN

Ventiquattro ore al Consiglio di amministrazione straordinario. Quello da cui nascerà una nuova Fiorentina. I temi, come scrive La Nazione, sono quelli relativi al futuro societario: cessione immediata, programmazione di future trattative per arrivare al closing, oppure nomine per cambiare volti e ruoli e affrontare il presente. La riunione convocata d’urgenza da Diego e Andrea Della Valle avrà effetti importanti e decisivi. Sul fronte mercato, almeno fino alla chiusura del CdA di domani sarà difficile capire quando e come potrà iniziare a svilupparsi la prossima campagna acquisti&cessioni perché se uscisse una disponibilità a vendere dei Della Valle con margini di trattativa spostati a metà giugno, è evidente che saranno Corvino e gli attuali dirigenti a valutare le offerte per i giocatori in partenza e i possibili rinforzi per la stagione che inizierà con i primi di luglio.

Inoltre se dal Cda uscirà il via a una trattativa di cessione del club (con il gruppo Commisso o con altre realtà, in particolare il fondo del Kuwait), allora anche il mercato potrebbe avere nuovi interlocutori. Il nome di Pierpaolo Marino rimane il più gettonato.

 

vnconsiglia1-e1510555251366

Della Valle fa i conti: il mercato vale 110 e influenza la trattativa con Commisso. Le situazioni dei big in partenza

Nuovo stadio Fiorentina, atti a un passo dalla decandenza

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gasgas - 4 mesi fa

    Ma te dimmi se ad oggi 30 maggio dobbiamo sempre parlare di Corvino alla Fiorentina…
    Roba da matti. Ma dimettiti. Vergogna.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Etrusco - 4 mesi fa

    Via tutti e ripartire da zero!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. g.roma9_9276095 - 4 mesi fa

    La Fiorentina sta venendo distrutta giorno dopo giorno dai suoi proprietari, nonchè da coloro che la gestiscono a loro nome. Il tutto sotto i nostri occhi. Non ci rendiamo conto di quanto è facile per questi personaggi prendere in giro i tifosi: sparano cifre che cambiano con regolarità, a volte i prestiti li mettono a bilancio dell’anno passato, a volte a bilancio dell’anno seguente, a volte compaiono nel bilancio voci come “spese di amministrazione” che vogliono dire tutto e nulla. E così noi tifosi, voi giornalisti, ci riempiamo la bocca di cifre inconfermabili “i DV ci hanno rimesso 230 milioni”, facciamo calcoli senza avere uno straccio di laurea in economia, parliamo di Commisso e del suo debito di 2,6 miliardi (so che questa voce è uscita anche da altri siti molto prima ma vi chiedo, secondo voi, è mai possibile che una persona abbia un debito che rasenta quello di uno Stato?). I DV hanno preso la Fiorentina gratis, su questo non ci sono dubbi, sul fatto che ci abbiano rimesso invece ho forti dubbi dato il loro essere degli imprenditori oggettivamente bravi (illuso è chi crede che i DV abbiano preso la Fiorentina per amore, l’hanno fatto per soldi, come giusto che sia perchè nessuno nemmeno io ci rimetterei i soldi di tasca mia… ma proprio per questo il dubbio: sicuri che ci abbiano rimesso? Mah). In questo marasma credo che gli unici che possano distruggere questa proprietà che a sua volta sta distruggendo la Fiorentina sia la stampa… vediamo che succede domani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Dellone68 - 4 mesi fa

    Vaia vaia, tutta FUFFA. Corvino avvinghiatissimo al Titanic. Giustamente, lui non vuole affondare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-2073653 - 4 mesi fa

      Eppure problemi di galleggiamento non dovrebbe averne….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. MASSIMO DUBAI - 4 mesi fa

    SE NON AVVIENE UN CAMBIO IMMEDIATO DI PROPRIETÀ LE CONSEGUENZE SARANNO DISASTROSE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-2073653 - 4 mesi fa

    L’ultimo regalo dei Della Valle…io di Corvino ho sempre pensato non fosse all’altezza di dirigere una squadra in A, ma niente di più, intendo a livello personale. Certo è che se in tutto questo non si dimette e se ne va, devo cominciare a pensare che come uomo vale veramente poco…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Cosimo de' Medici - 4 mesi fa

    Quest’anno ci siamo andati vicini ma, l’anno prossimo, se continuiamo con quest’incapace, andiamo diretti in B.
    Può, tuttavia, essere un’ulteriore strategia dei presidenti permalosi.
    Comunque, il prossimo anno, aspettiamoci un’altra anonima stagione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy