Calendario: inizio soft per Sousa. Ottobre il mese più duro

Calendario: inizio soft per Sousa. Ottobre il mese più duro

Gli impegni di Europa League tra partite abbordabili. Tempo per il rodaggio, chiusura contro la Lazio

di Redazione VN

Mica male come inizio – scrive La Repubblica -. Alla prima giornata c’è il Milan (Tassotti: «Esordio complicato, il Franchi è un campo difficile per tutti»), ma poi per un mesetto Sousa può mettere a posto la squadra senza troppi sussulti. Sulla carta Torino, Genoa, Carpi e Bologna sono avversarie più soft di quelle che lottano per l’Europa. Dal Milan (23 agosto) all’inter (27 settembre), insomma, il nuovo allenatore ha tutto il tempo per rodare la sua squadra. Senza dimenticare che da settembre in poi il campionato si intreccia anche con l’Europa League.

 

La prima partita il 17 settembre, tra il Genoa e il Carpi, la seconda il 1 ottobre, tra Inter e Atalanta. La terza il 22 ottobre – e questo sarà il momento più complicato della stagione – tra la gara con il Napoli (il 18 al San Paolo) e quella con la Roma al Franchi il 25 (ci sarà anche Salah?). Poi di nuovo tranquilli fino alla fine di novembre. Sia chiaro, è tutta teoria, però il sorteggio non è andato male. Le prime due grandi che dovrà affrontare la Fiorentina sono Milan e Inter, che sono anche quelle che hanno cambiato di più. E poi le prime quattro super sfide sono perfettamente alternate, due in casa (Milan e Napoli) e due in trasferta (Inter e Roma).

 

In mezzo il resto della serie A. Un’altra impennata a dicembre, quando tra Udinese (6 dicembre) e Juventus (13 dicembre a Torino) ci sarà anche l’ultima giornata del girone di Europa League. Un’altra settimana ad alta tensione. Prima della sosta ci rimane solo la gara interna contro il Chievo. Alla ripresa (6 gennaio) la trasferta a Palermo, mentre la chiusura è con la Lazio al Franchi. Attenzione a un aspetto: tutte e due le squadre lottano per un posto in Europa e quella dell’Olimpico potrebbe essere una partita decisiva. Un piccolo vantaggio per la squadra di Pioli. Vedremo.

 

 

REDAZIONE

Twitter: @Violanews

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy