Toldo: “Il ritiro dal calcio una liberazione, sono tornato una persona normale”

Toldo: “Il ritiro dal calcio una liberazione, sono tornato una persona normale”

“Ci sono altri giocatori che quando si spengono le luci della notorietà non sanno più cosa fare. Per alcuni è difficile, per me è stato piacevole”

di Redazione VN

Al momento protagonista del progetto ‘Inter Forever’, l’ex portiere nerazzurro e della Fiorentina Francesco Toldo, ospite dell”Oratorio della Rondinella’ di Sesto San Giovanni (MI), ha parlato dell’addio al calcio giocato, fornendo una versione non comune: “Fu una decisione presa la sera della finale di Champions League contro il Bayern Monaco. Personalmente, ho visto il ritiro come una liberazione, ma ci sono altri giocatori che quando si spengono le luci della notorietà non sanno più cosa fare. Per alcuni è difficile, per me è stato piacevole, perché sono tornato a essere una persona normale”.

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Claudio50 - 4 anni fa

    Ti capisco benissimo, giochi volentieri per tanti anni guadagni tantissimo, ma quando smetti ti accorgi quanto eri sotto stress e assapori la vita normale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Barsine - 4 anni fa

    anche a me sarebbe piaciuto prendere gli stipendi che hai preso tu … e invece pensa noi persone normali facciamo una vita normale perché prima della “liberazione” mica abbiamo guadagnato milioni di euro sai? Ma guarda questo qua che faccia che c’ha a dire queste cose. Non ha mai lavorato in vita sua e dice di essersi liberato del calcio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. viola viola - 4 anni fa

      I soldi non sono tutto nella vita poi vedo molti ex giocatori che vanno in TV o cercano di lavorare intorno al calcio… guadagnano tanto ma ne spendono tanti certo non sono clienti di mondo risparmio ma di Gucci Hogan Tods non guidano la panda a metano o GPL ma poche o Ferrari. ..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bitterbirds - 4 anni fa

    prendi un bambino, lo fai giocare per vent’anni e poi gli dici che è diventato vecchio per giocare, che vuoi si sia sviluppato in quel cervellino nel frattempo ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. max59 - 4 anni fa

      Io penso che ti sarebbe piaciuto e parecchio essere quel bambino…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Porto Santo l'isola dorata - 4 anni fa

        Ma lui lo è, perlomeno nello sviluppo intellettuale

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. bitterbirds - 4 anni fa

          bentornato heidegger de noartri, mi mancavano i tuoi pistolotti da parrocchia

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Outsider - 4 anni fa

      Deduco che hai giocato per vent’anni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. bitterbirds - 4 anni fa

      per la cronaca, l’esempio proposto non è da riferirsi a toldo (che saggiamente se l’è sfilato appena ne ha avuto la possibilità) ma a tutti quei persi che egli stesso cita

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy