Tacconi: “Quando arrivavamo al Franchi ci arrivava addosso sempre di tutto, ma a Firenze non ho mai vinto”

Le parole dello storico portiere della Juventus sulla partita di stasera

di

Le parole di Stefano Tacconi alla trasmissione Artemio su Radio Toscana:

 La rivalità fra Fiorentina e Juventus?Tutte e due le squadre sentono questa partita, c’è una rivalità particolare. Ricordo che quando arrivavamo al Franchi col pullman della Juventus ci arrivava addosso sempre un po’ di tutto. Comunque la rivalità non è solo unidirezionale: anche i tifosi della Juventus la sentono molto la gara contro i viola. Per quanto riguarda me, contro la Fiorentina ho avuto un rammarico in carriera: quello di non essere mai riuscito a vincere a Firenze con nessuna delle squadre con cui ho giocato. Fiorentina e Juventus si temono a vicenda. Sicuramente i bianconeri scenderanno in campo con più tranquillità, dato che l’obiettivo principale della Juventus in questo momento è la Champions League. Sportiello? Sono dell’idea che il portiere che ha sempre giocato deve continuare ad essere il titolare, quindi in questo caso Tatarusanu. È sempre così: un allenatore che ha sempre giocato con determinati giocatori preferisce continuare con le proprie sicurezze. Sportiello dovrà fare gli straordinari per convincere Sousa, come è normale che sia. Neto? Ho sempre detto che doveva rimanere a Firenze. Da grande titolare con i viola è diventato un eterno secondo alla Juve. Il giocatore viola che mi faceva più innervosire? Massaro. Subiva il tocco da parte dell’avversario e si buttava sempre 10 metri più avanti. E l’arbitro ci cascava sempre.”

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Crjstiano72 - 4 anni fa

    Per me tu eri il prototipo dello juventino sborone, di apparato, arrogante e prepotente!!!! Ma vai a c****e!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy