STUDIO VN: Ilicic re delle sostituzioni, batte Rui Costa ai tempi di Ranieri ma non è record

STUDIO VN: Ilicic re delle sostituzioni, batte Rui Costa ai tempi di Ranieri ma non è record

Ben 19 sostituzioni per Ilicic in questo campionato: se dovesse essere cambiato contro la Lazio, Josip diventerebbe il secondo per uscite prima del tempo nella storia viola

di Stefano Rossi, @StefanoRossi_

E’ il momento più odiato da chiunque abbia mai toccato un campo di calcio. La sostituzione. Quell’istante in cui si alza il tabellone luminoso – usate un po’ di fantasia se avete giocato solo in provincia – e segna il tuo numero di maglia. Conta poco come hai giocato fino a quel momento. Chi ama il calcio non vuole uscire mai dal rettangolo verde. Certo, se lo fai nei minuti finali e hai sfoderato una prestazione magistrale il discorso cambia. Ma solo in quel caso puoi sorridere. Josip Ilicic in questo campionato ha visto il numero 72 sul fatidico tabellone ben 19 volte su 24 partite giocate. In buona sostanza solo 5 volte ha finito la partita per intero. Un dettaglio? No davvero.

 

Come parziale alibi si deve evidenziare che lo sloveno ha giocato molto da titolare anche in Europa League (5 volte) e la gara di Tim Cup contro il Carpi. Se però si prende un termine di paragone come Borja Valero, uno degli stacanovisti per eccellenza degli ultimi anni ed egualmente in campo nelle gare europee, si nota che il confronto in termini di sostituzioni non regge: lo spagnolo, infatti, ha lasciato il campo prima del tempo solo 7 volte in 37 gare di Serie A, giocandone ben 35 da titolare.

 

Josip ha battuto Rui Costa che nel 1995-1996 venne sostituito da Ranieri 18 volte, stesso numero di cambi di Oliveira nel 1998-1999, di Di Livio nella stagione della Serie B, di Kuzmanovic nel 2008-09 e di Ljajic nel 2012-13. Fortuna sua Ilicic non ce la farà a raggiungere Stefano Fiore che nel 2005-06 è stato cambiato addirittura 21 volte: il record della storia gigliata è proprio questo. La richiesta di rinnovo di contratto da parte dello sloveno a cifre superiori ai due milioni ha indotto la Fiorentina a più di una riflessione e al desiderio di puntare ad esempio sul più giovane Praet. E’ anche per questo che contro la Lazio Ilicic, se dovesse essere titolare, potrebbe giocare per l’ultima volta con la maglia viola. Ancora una volta con l’ossessione del cambio a gara in corso ma con la consapevolezza di aver saputo cambiare in corsa la sua storia con Firenze.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy