Stadio, la Fiorentina accelera. Tempi e costi dell’opzione Campi

Stadio, la Fiorentina accelera. Tempi e costi dell’opzione Campi

Gli ultimi aggiornamenti sulla questione Stadio, il punto di Repubblica

di Redazione VN
Commisso

Come riportato da Repubblica nella sua edizione fiorentina, la dirigenza della Fiorentina sta puntanto forte sui terreni di Campi Bisenzio. La costruzione di un nuovo impianto, per soddisfare tifosi e bilancio, è sempre stata prioritaria agli occhi di Commisso. Barone ha ricevuto mandato di approfondire i contatti e nella giornata di ieri ha incontrato i proprietari dei terreni in cui potrebbe sorgere il nuovo stadio. Nessuna firma, ma il dialogo prosegue con ottimismo. Al momento scrive il quotidiano, non ci sono alternative. Dopo il no all’ipotesi Mercafir ed al restyling del Franchi, Campi rimane l’unica pista in ballo.

I terreni ci sono, come la disponibilità della famiglia Casini a cederli. Da non sottovalutare anche la disponibilità del sindaco Fossi ad accelerare l’iter per tutte le questioni burocratiche, compresa la nuova ed indispensabile viabilità. L’area in questione è di 35 ettari, per fare lo stadio e tutto il resto ne potrebbero bastare la metà. Per il pacchetto completo si parla di circa cinque milioni di euro.  Per quanto riguarda i tempi, dopo l’acquisto dei terreni ci vorrà un anno per avere le autorizzazioni e due per costruire lo stadio. La Fiorentina potrebbe inaugurare il nuovo impianto a partire dalla stagione 2023-2024.

Battistini colpito da Castrovilli: “In giro ne vedo pochi come lui. E Benassi…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy