Stadio: “Batistuta è viola, domani la firma”

Stadio: “Batistuta è viola, domani la firma”

La trattativa per riportare Batigol a Firenze potrebbe essersi già conclusa

di Redazione VN

Il ruolo sarà quello di uomo-immagine, col compito di parlare nel dopopartita e in tv a nome della società e di interagire con la squadra da team-manager; Gabriel Batistuta torna a Firenze, domani l’incontro con Joe Barone e, scrive il Corriere dello Sport – Stadio, la firma.

C’è l’ok di Commisso, l’impiego andrà oltre il simbolico, per non ripetere l’esperienza di Totti alla Roma. Adesso manca solo un amministratore delegato, che sarà di esperienza internazionale; in mancanza di esso, al momento chi coordina tutto è Barone, con l’ultima decisione in merito agli acquisti che spetta a Pradè, direttore del mercato. Commisso ha chiesto scelte ragionate: i soldi, come ha già ripetuto, non sono un problema.

Violanews consiglia

Antognoni: “Non solo Chiesa, vogliamo trattenere tutti i top”. Su Batistuta…

20 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. blanco - 3 mesi fa

    Soldi buttati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. vecchio briga - 3 mesi fa

    Con Bati team manager Veretout non si sarebbe azzardato a tirare indietro la gambina per tutto il girone di ritorno..ecco a cosa serve Bati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ammazzalavecchiacolgas - 3 mesi fa

      Pienamente d’accordo, in quel ruolo un re leone ci sta proprio bene.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. pagi - 3 mesi fa

    OK in giacca e cravatta, ma con il n°9 cucito sulla schiena; in modo che i vari Simeone, Muriel o chi per essi, capiscano l’antifona!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ottone - 3 mesi fa

    Anch’io non ho nulla da dire di Antognoni come giocatore. E’ in galleria, con Hamrin, De Sisti, Baggio, Batistuta e Rui (quelli di prima ne ho solo sentito parlare).
    Poi, appunto, non tutti siamo adatti a fare tutto.
    Lo proverei come manager, visto ciò che per ora ha passato il convento …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Etrusco - 3 mesi fa

    Quindi uomo immagine più team manager?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. SPIRITO VIOLA - 3 mesi fa

    Come giocatore su Bati non ho niente da dire anzi si è sacrificato ha dato tutto in campo.
    Io però non scordo i ricattini che faceva in estate per avere un aumento di stipendio altrimenti non rientrava, alcune sue interviste su canali Argentini dove ci considerava degli stupidi perché non aveva mai fatto la spesa a Firenze oppure non aveva mai pagato al ristorante.
    Io non lo vorrei come colui che rappresenta la Fiorentina per quello c’è Antonioni e scusatemi che c’è tanta differenza.SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. robin.b_737 - 3 mesi fa

      Ricordo bene quelle interviste che, a mio parere, furono male nterpretate. Bati cercava di descrivere l’attaccamento quasi folle dei tifosi viola alla sua persona. Ricordo il racconto dell’uovo di pasqua che ricevette in regalo “nel quale ci poteva entrare mio figlio”. Qualche giornalista descrisse quelle parole come offensive e denigratorie, ma furono interpretazioni fatte in malafede. Se ci avesse considerato degli idioti non sarebbe stato legato a noi in maniera tanto viscerale. SFV.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. SPIRITO VIOLA - 3 mesi fa

        Rispetto il tuo punto di vista, io le ho viste in spagnolo e ho avuto questa impressione che è del tutto personale e non influenzata da nessun giornalista.Ripeto io lo adoro come giocatore ma non lo vorrei in società visto che è già presente Antonioni. E solo la mia opinione.SFV

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ilRegistrato - 3 mesi fa

          Guarda che si scrive Antognoni (Antonioni era il regista). Per quanto riguarda Batistuta, l’importante e’ che abbia un chiaro ruolo ben definito. In america la “corporate governance” e’ molto meno improvvisata che in Italia e dunque non ho dubbi che Joe Barone sapra’ dare un ruolo a tutti quanti senza che si pestino i piedi. Come uomo immagine Batistuta si adatta meglio di Antognoni, e anche come team manager credo che fara’ bene, se ci fosse stato uno come Batistuta difficilmente ci sarebbe stato un calo di tensione come si e’ visto nelle ultime partite di quest’anno. Antognoni avra’ un ruolo piu’ importante e da quando mi pare di capire riguardera’ il visionare i giocatori dove Antognoni e’ molto capace.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. mario - 3 mesi fa

    Lo vorrei nello spogliatoio prima di ogni partita, alla fine dei primi tempi e presente a ogni allenamento. Magari anche solo per osmosi riescono a prendere la sua grinta in campo… l’altro che vorrei è Passarella, presente negli spogliatoi alla fine di ogni partita con una bella mazza da baseball formato famiglia in mano, tanto per far capire l’andazzo a chi si tira infietro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Staffa - 3 mesi fa

      Concordo abbestia..deve stare a stretto contatto con i giocatori..faccia seria e occhi della tigre qualità che montella non ha..
      E lí sarà il prob..riuscire a creare una sinergia funzionale tra allenatore e il bati..ma solo cosí lo vedo..

      Uomo immagine ok..ma farebbe la fine di totti..

      Deve poter alzare la voce..motivare e caziare i giocatori in allenamento e spogliatoio…una specie di motivatore con voce in capitolo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. batigol222 - 3 mesi fa

        Sono d’accordo. Io lo voglio vedere il più vicino possibile al campo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Up The Violets - 3 mesi fa

    Presentazione allo stadio. Di sera, così si va in quarantamila.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ammazzalavecchiacolgas - 3 mesi fa

      L’ultima volta non finì benissimo, però mi piacerebbe.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Xela - 3 mesi fa

    mi sono emozionato quando ho letto la notizia. e su questo sito, non per colpa dei giornalisti, non mi succedeva da tempo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. bati - 3 mesi fa

    Bene, Bati uomo immagine di Firenze e la Fiorentina. E’ ovvio e giusto così. Le fantasie dei tifosi galoppano ma se vogliamo riunire un pò di gioielli di famiglia nella nuova Fiorentina bisogna farlo con intelligenza. Ricordiamoci che ci deve essere un solo allenatore, un solo direttore sportivo e nel caso unico di Antognoni un superconsulente tecnico a stretto fianco (e controllo) di allenatore e diesse. Basta. Tutti gli altri che oltre al mitico Bati arriveranno (Pepito Rossi uomo immagine sul mercato americano), dovranno avere ruoli esclusivamente di rappresentanza e/o di ricerca giocatori su base regionale. Ricordiamoci sempre del grave errore che fece Massimo Moratti quando riprese l’Inter molti anni dopo. Pensò subito di infarcire la nuova società con i vecchi campioni della grande Inter tutti con ruoli operativi di alto livello. Suarez,Mazzola, Facchetti, Corso….venne fuori un macello, si sovrapponevano e litigavano. Alla fine dovette farli fuori e si tenne il solo Facchetti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. paolohendri_11578369 - 3 mesi fa

      Bravo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Ottavio - 3 mesi fa

      Batistuta ruolo di rappresentanza mi pare riduttivo, credo che lui meglio di tanti altri possa dire la sua sui prossimi acquisti della Fiorentina. Potrebbe poi fare da ponte per il mercato argentino che tante soddisfazioni a dato nel passato alla Fiorentina.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. fabio1926 - 3 mesi fa

      Il “modus operandi” societario di Commisso è chiaro, lo ha spiegato più volte. Le scelte saranno collegiali secondo il metodo americano.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy