Sousa: “Hegazi può fare il mediano. Ma arriveranno rinforzi”

Sousa: “Hegazi può fare il mediano. Ma arriveranno rinforzi”

Il tecnico soddisfatto post Carpi: “Un piacere rivedere Pepito in campo. Diakhatè avrà spazio”

di Redazione VN

Così Paulo Sousa nel post gara di Fiorentina-Carpi: “Volevo vedere la Fiorentina vincere con sempre più lucidità e velocità, oggi ho visto i miei giocatori un po’ più stanchi per il lavoro fatto soprattutto ieri sotto la pioggia. Ma sono contento di quello che hanno fatto. Giuseppe Rossi? Dobbiamo puntare sul lavoro, sta lavorando tantissimo con il supporto di tutti ed è sempre un piacere vederlo giocare. Vogliamo aumentare presto il minutaggio di Pepito, ma bisognerà capire quali saranno i suoi feedback. L’incontro con Andrea Della Valle? Le impressioni sono sempre le stesse da quando ci siamo conosciuti. E’ un presidente con un cuore enorme, un cuore viola, e cercherà di offrirci le migliori condizioni per arrivare ad un risultato.

Savic? Come allenatore alla mia società chiedo di avere equilibrio e competitività con i migliori in ogni reparto. Anche a centrocampo sappiamo che abbiamo bisogno di rinforzarci. Stiamo seguendo giocatori con caratteristiche diverse. Mario Gomez? Dall’inizio ho sempre detto che serviva dargli la fiducia e metterlo nelle condizioni di rendere. Lui ha sempre fatto gol, adesso è in un periodo lungo di difficoltà ma sono convinto che possa tornare a fare gol come prima.

Hegazi? E’ un esperimento convinto che porto avanti dal primo giorno, ne ho parlato con Ahmed e voglio continuare a lavorarci. Borja Valero? Oggi ha giocato in una linea più alta, la sua interpretazione è grande ed è un giocatore importante per noi. Diakhatè? E’ un ragazzo che sta lavorando e che vogliamo quest’anno far lavorare vicino a noi, la crescita di un giocatore passa anche dalle partite e non solo dagli allenamenti, quindi vorremmo impiegarlo anche in prima squadra.

Le partite con PSG e Benfica? E’ un qualcosa che ci fa piacere, perchè giocare con le squadre migliori ci dà la possibilità di crescere. La scalata del Carpi? Queste sono le belle sorprese del calcio che dimostrano che il lavoro, quando è fatto bene, può portare a risultati straordinari.

Cosa mi è piaciuto di più della squadra? L’attitudine dei ragazzi di lavorare intensamente. Il mio ringraziamento va anche a voi giornalisti, vi abbiamo battuto sul campo ma soprattutto ci siamo trovati bene e vi ringraziamo per l’accoglienza. Ma principalmente mille grazie ai tifosi e a chi ha impiegato soldi e giorni di vacanza per stare vicino a noi.

Tata e Sepe? Continuerò ad alternarli nelle prossime amichevoli, e darò spazio anche a Lezzerini. Deciderò il titolare prima dell’inizio del campionato”.

 

 

Da Moena – SIMONE BARGELLINI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy