Sousa su Chiesa: “Mi ricorda CR7, è destinato a vincere tutto”. E sul ritorno al Franchi…

Sousa su Chiesa: “Mi ricorda CR7, è destinato a vincere tutto”. E sul ritorno al Franchi…

Paulo Sousa esalta Chiesa. E sul ritorno al Franchi dice: “E’ stato come tornare a casa”

di Redazione VN

Intervistato da Sky, l’ex tecnico della Fiorentina Paulo Sousa ha parlato anche di Federico Chiesa, che il portoghese ebbe il merito di lanciare in prima squadra: “Ha una base familiare straordinaria e una base sua personale che me lo fa paragonare per diversi aspetti a Cristiano Ronaldo. Per la sua fame di arrivare, per la fame di migliorarsi e battere i suoi record. Restare a Firenze? Sono convinto che questa sia una città giusta per creare una mentalità di vittoria. Credo che Chiesa abbia però bisogno di una realtà dove c’è già questa cultura e non ce ne sono molte. Per me è predestinato ad arrivare a un altro step dove può vincere tutto, ma non è ancora il momento giusto. Lo stanno gestendo molto bene e la Fiorentina può aiutarlo” ha detto Sousa. Che ha aggiunto: “Non mi aspettavo che mi sarei emozionato tanto nel tornare al Franchi, mi ha fatto l’effetto di tornare a casa”. ANCORA SOUSA: “IO ALLA ROMA? MERITO UNA SQUADRA DA SCUDETTO”

– CLICCA PER LEGGERE LA CLASSIFICA AGGIORNATA DI “SERIE A”
– CLICCA PER LEGGERE LA CLASSIFICA AGGIORNATA DI “PRIMAVERA 1”

vnconsiglia1-e1510555251366

Borja Valero su Vecino: “Era timido e chiedeva sempre il permesso. Ora è in un grande club”

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Il Drisa - 1 anno fa

    Ma ancora che si da retta a codesto “signore”? Ha fatto di tutto per far andare via il Berna e ora parla di Chiesa? Ma va via e non tornare a Firenze che porti ippure jella.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. iG - 1 anno fa

    Per me PAOLO S e’ stato l’ ultimo grande allenatore visto a FIRENZE! Ahhh quanto lo riprenderei volentieri, lui si che la tattica e li schemi li conosce non come MR. MEDIOCRITA? PIOLI che ha uno schema solo, palla lunga e corri CHIESA.
    Grande allenatore P.S ….ma non adatto a dei mediocri come i Braccini. Essi, i BRACCINI, hanno bisogno di un perdente mediocre come loro, la classica capra signor si’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. The Count of Tuscany - 1 anno fa

      Volevo vederlo Sousa con Biraghi al posto di Alonso, eysseric al posto di Ilicic, mirallas al posto di Yello, Simeone al posto di kalinic, Fernandes invece di vecino e Pjaca al posto di bernardeschi! Mentre scrivo mi incazzo solo a pensarci!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. giac - 1 anno fa

    hai messo a nudo la proprietà, hai smascherato l’omo nero, hai fatto sognare Firenze e noi fiorentini poi è arrivato il nonnoconno e su ordine di ddv siamo precipitati senza paracadute, abbiamo dato spettacolo in tutti gli stadi d’italia ma a firenze ciò che conta è il risultato economico e nonostante si ocuupino di sport il risultato sportivo è all’ultimo posto, come siamo caduti in basso,, ci sono giocatori che non sanno neppure stoppare la palla… aiuto…. è finito il calcio a Firenze c’è più cosa di gente a mangiare la schiacciata in centro che allo stadio…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iG - 1 anno fa

      Per me GRANDE allenatore P.SOUZA
      Un livello troppo ambizioso per la Braccini & Braccialetti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Il Drisa - 1 anno fa

        Se Sousa è un grande allenatore allora i gobbi nun so ladri. Ha rovinato una squadra e un’ambiente che ora a fatica il buon Pioli sta rimettendo in piedi. Ma scherziamo?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Dellone68 - 1 anno fa

      Hai perfettamente ragione. Sousa è stato l’ultimo che ci ha fatto sognare. Purtroppo stiamo con questi due fantasmi di presidenti che non vedono l’ora di andarsene ma a loro comodo e piacimento (speriamo che si levino presto, dico io), l’omino nero (che è uno stipendiato che fa quanto gli ordinano) ed un personaggio che boccerebbe in quinta elementare, unico al mondo, tenuto conto delle scuole di oggi. Questa è oggi la nostra società, una tristezza ASSOLUTA, una mancanza totale di un progetto sportivo, l’irrilevanza fatta a sistema.
      Non so se qualcuno si è accorto che anche in tribuna, nonostante le partite di richiamo come quella con la Roma, c’è ormai il deserto. Questo è quello che possono darci i due Braccialetti e Braccini, Plusvalenze e Plusvalori eccetera eccetera. Quando finalmente toglieranno il disturbo (ogni tanto hanno ancora il coraggio di portare a giro la loro faccia) gliene saremo immensamente grati. Qualcuno si ricorderà di loro dopo poche settimane che se ne saranno andati con il bottino? Sinceramente non penso…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Kewell - 1 anno fa

    il problema è che avrebbe bisogno di un allenatore che gli insegni a prendere le decisioni giuste e magari anche un ripasso ai fondamentali perché non è possibile che un giocatore così forte non prenda quasi mai lo specchio della porta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iG - 1 anno fa

      Uno appunto come P.SOUZA

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy