Sinisa, Miha giocherai uno scherzo al tuo ex compagno Vincenzo?

I due allenatori, che si sono già incrociati più volte in carriera, di nuovo faccia a faccia domani

di Federico Targetti, @fedetarge

Fiorentina-Bologna è la partita del nuovo ritorno di Sinisa Mihajlovic a Firenze, dopo l’esonero del 2011 che tanto amaro in bocca ha lasciato al tecnico serbo: mai particolarmente amato dal tifo viola, che gli aveva dedicato il coro: “Salta la panchina, oh, Sinisa, salta la panchina“, l’attuale tecnico del Bologna si è imbarcato in molti altri progetti prima di approdare a stagione in corso su quella dei felsinei.

I risultati ottenuti sono sempre stati altalenanti, forse per via della personalità non proprio docile che Miha ha dimostrato dentro e fuori dal campo, senza mai lesinare parole forti o duri provvedimenti disciplinari nei confronti dei suoi giocatori (ricordate l’esclusione dalla Serbia dell’allora viola Ljajic perché non cantava l’inno?), ma forse è proprio questo suo essere focoso che ha rivitalizzato una squadra, il Bologna, che fino a poche giornate fa sembrava spacciata.

Adesso i vari Pulgar, Orsolini, Soriano, Sansone e il sempreverde Palacio vincono e convincono, inseguendo un traguardo che la Fiorentina, almeno in campionato, parrebbe non avere.

La speranza è che l’arrivo di Montella, come dichiarato dall’allenatore campano, abbia davvero portato una ventata d’entusiasmo, altrimenti il rischio è che Sinisa giochi un brutto tiro al suo vecchio compagno di squadra alla Samp…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy