Sette sfide da brividi: la Fiorentina accelera, il calendario presenta una ripida salita

Sette sfide da brividi: la Fiorentina accelera, il calendario presenta una ripida salita

La Fiorentina ha una serie complicata di partite

di Redazione VN

Per la Fiorentina è il momento di accelerare. Come scrive Repubblica, la squadra ha davanti un periodo di partite intense. Un mese e mezzo decisivo. Si parte domani con l’Atalanta in Coppa Italia, sabato c’è la trasferta a Napoli. La settimana dopo gara determinante contro il Genoa, subito dopo la squadra di Iachini se la vedrà con Juventus e Atalanta, questa volta in campionato. Poi sarà la volta di affrontare la Sampdoria e il Milan dell’ex viola e di Ibrahimovic. A inizio marzo, dopo queste gare, potrebbe rientrare Ribery.

Prandelli: “Io alla Fiorentina? Nessun contatto, non avrei potuto rifiutare”

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. vecchio briga - 6 mesi fa

    Lascerei perdere la Coppa Italia e penserei a salvarmi. Abbiamo 7 punti sulla terzultima e 3-4 squadre nel mezzo, eviterei discorsi drammatici. Il calendario ce l’hanno anche le altre. Con un paio di rinforzi giusti e una volta assimilata la preparazione fatta da Iachini dovrebbe andare tutto molto meglio. Forza Violaaa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Labaroviola72 - 6 mesi fa

      Si pero’ il morale conta, se domani si va’ in campo per perdere e ci vole i’ pallotoliere e dopo lo psicologo pe’ riprendessi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Labaroviola72 - 6 mesi fa

    Gran rispetto e ammirazione per Ribery, pero’ se non avesse alzato le mani sul guardalinee forse non saremmo in questa situazione.
    Alla sua eta’ si da’ l’esempio giusto non quello sbagliato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchio briga - 6 mesi fa

      Ma che c’entra con l’infortunio, tra l’altro provocato da un brutto fallo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Labaroviola72 - 6 mesi fa

        Con l’infortunio nulla infatti, con la classifica e la situazione in generale abbastanza. Se il piu’ esperto e pagato perde il controllo non aiuta.
        Guarda caso prima della Lazio si parlava di Fiorentina rivelazione oggi si brancola nel buio.
        Poi ripeto gran giocatore, meno male che c’e’ ma da lui prima della fine mi aspetto qualcosa di importante.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy