Serie A, sette società hanno sede in paradisi fiscali. Anche la nuova Fiorentina di Commisso

Serie A, sette società hanno sede in paradisi fiscali. Anche la nuova Fiorentina di Commisso

Viola in Delaware come il Milan, altre divise tra Olanda, Lussemburgo e Isole Cayman

di Redazione VN

Uno studio approfondito de Il Sole 24 Ore mette in mostra come sette società su venti del campionato di Serie A siano possedute da gruppi stranieri, guarda caso tutti controllati da entità che hanno sede in paradisi fiscali come il Delaware (Stati Uniti), le Isole Cayman, il Lussemburgo e l’Olanda. E anche la nuova Fiorentina di Rocco Commisso non sfugge a questa particolarità. Se guardiamo la classifica del campionato 2018-2019, nei primi sei posti quattro club fanno capo a società domiciliate in giurisdizioni note per la loro bassa (o assente) tassazione: la Juventus in Olanda; l’Inter, di proprietà di entità lussemburghesi e delle Isole Cayman; il Milan, lussemburghese ma con radici anche in Delaware e nelle solite Cayman; e la Roma, anch’essa radicata nel Delaware. C’è poi il Bologna – sempre il Delaware – mentre l’Udinese ha sede fiscale in Lussemburgo. E anche la Sampdoria potrebbe volare in Delaware se avrà successo la trattativa per la compravendita tra Massimo Ferrero e la cordata capeggiata da Gianluca Vialli.

Anche Commisso ha scelto il Delaware per controllare la squadra viola. Il 100% della Fiorentina è nelle mani della italiana New Acf Fiorentina, controllata a sua volta completamente dalla Columbia Soccer Venture Llc, costituita il 17 maggio 2019. E dove? In Delaware, naturalmente. Nella periferia nord di Wilmington, cittadina di 71mila abitanti, sorge un edificio dove ha sede il Corporation Trust Center della Ct Corporation, azienda specializzata nella costituzione e domiciliazione di società. Solo qui sono registrate più di 285mila imprese, tra cui la Columbia Soccer Venture, proprietaria della Fiorentina.

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. gaby5_10343716 - 4 settimane fa

    e vai è cominciato lo sputtanamento e non è nemmeno iniziato il campionato, bene così vuol dire che ci temono

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. 29agosto1926 - 4 settimane fa

    Tra le altre cose, se non è cambiato niente nel Giugno del 2018 lo stato Americano ha modificato sostanzialmente la legislazione Fiscale del Delaware ed è strano che il Sole 24 non lo citi.
    https://www.italiaoggi.it/news/il-delaware-non-e-piu-paradiso-fiscale-2279984

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Disaba - 4 settimane fa

      Grazie e complimenti per la competenza.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. 29agosto1926 - 4 settimane fa

    Si stanno confondendo abbastanza le cose. Le Llc non sono altro che Società a Responsabilità Limitata che, indubbiamente danno dei vantaggi a chi le costituisce come:
    Non avere un registro pubblico delle cariche sociali.
    Garantire l’anonimato e la privacy.
    Non prevedere alcun obbligo di contabilità/reporting.
    Non sono previste tasse di alcun tipo.
    Non è necessario versare un capitale sociale minimo.

    Ma questo non sposta di una virgola le tasse che la Fiorentina paga in Italia in quanto queste vengono pagate nel luogo dove viene prodotto il reddito. Credo che Rocco lo abbia fatto più per tutelare la sua privacy e per eventuali tasse di successione infatti in caso di morte del proprietario delle azioni della Società basta vendere la società agli eredi e tutto quello che c’è dentro la società, patrimonio, aziende, immobili passa di mano con 500/1000 Euro senza sottostare a tasse di successione. Nn ha niente a che vedere con il fisco Italiano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Fabio - 4 settimane fa

    Questo è cosa si merita il nostro sistema ( del c…o). saluti.forza viola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Popeye FVS - 4 settimane fa

    Ma non converrebbe abbassare la tassazione a tutte le società? Non solo calcistiche, dico anche imprese e multinazionali. A livello nazionale stanno scappando tutti, quando potremmo invece essere noi ad attirare le sedi legali. In questo modo vengono affossate solo le piccole imprese, radicate nel territorio e chinate sempre a 90, che si trovano indirettamente a dover supplire ai mancati versamenti di Amazon e compagnia cantante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giovane tifoso - 4 settimane fa

      La globalizzazione ha portato a questo. Certo è che se si abbassano a tutte le imprese le tasse alla fine , come al solito , pagheranno meno i ricchi e di più i poveri.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 4 settimane fa

        Come tifoso sarai giovane ma dalla vita hai già capito molto, se non tutto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Lk - 4 settimane fa

      Secondo te perché da un anno e più vogliono fare la famosa flat tax?!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. fff055 - 4 settimane fa

    Il Delaware non è un paradiso fiscale. I paradisi fiscali sono le channel islands, le cayman ecc. Prova a non dichairare qualcosa al fisco americano con una società in Delaware poi il paradiso te lo danno loro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 4 settimane fa

      Non è proprio così ma concordo che non è un paradiso fiscale

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. glomantic - 4 settimane fa

    Che mondo è noi sempre a pagare bollettini a destra e a manca, schiavi di banche e stato… Comunque esaltiamoci per Ribery e non pensiamo al domani che tanto s ha da mori’…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. il tromba - 4 settimane fa

    giustamente…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy