Serie A: esame di maturità per la Fiorentina contro la Juventus

La partita contro la Juventus ci sarà altre informazioni su questa Fiorentina in difficoltà

di Redazione VN

“Ero molto più preoccupato prima, quando mi sembrava che questa squadra avesse perso l’anima”, così Cesare Prandelli dopo l’ultimo pareggio della Fiorentina contro il Verona. Insomma, il mister sembra aver ritrovato lo spirito giusto nei suoi ragazzi, li vede in crescita e finalmente pronti per quel definitivo salto di qualità che tutti i tifosi viola aspettano in realtà da tempo. E non c’è esame di maturità più probante di una Juventus che al Tardini di Parma ha letteralmente passeggiato e che sembra avviata nuovamente a risalire la classifica per lasciarsi tutte le concorrenti alle spalle, come accade ormai da nove anni a questa parte.

L’Allianz Stadium, insomma, misurerà le nuove ambizioni di Ribéry e compagni: a Torino serve la prestazione, ma anche il risultato, perché la classifica non consente alcun volo pindarico. Anzi. Tre pareggi nelle ultime quattro partite giocate hanno forse ridato un pizzico di morale, ma di certo non hanno risolto tutti i problemi: undici punti in tredici partite fin qui disputate sono davvero troppo pochi per una squadra costruita con ben altre prospettive. Essere affiancati al quart’ultimo posto al neopromosso Spezia, con sole quattro lunghezze di vantaggio su Torino e Genoa, terz’ultimi, dà la dimensione dei problemi in casa viola.

GERMOGLI PH 19 DICEMBRE 2020 FIRENZE NELLA FOTO CASTROVILLI

Come detto, i tre recenti pareggi conquistati nelle ultime quattro (nell’ordine contro Genoa, Sassuolo e Verona, tutti al Franchi e tutti per 1-1) hanno se non altro smosso un po’ le acque e fatto vedere timidi segnali di ripresa, ma ora c’è assoluto bisogno di dare continuità e possibilmente cominciare a collezionare qualche vittoria. Perché la Fiorentina per ora ne ha raccolte soltanto due, con ben cinque pari e addirittura sei sconfitte. Dall’altra parte, curiosamente la Juventus è la squadra che ha pareggiato di più in campionato (sei volte come il Parma), ma è anche l’unica imbattuta insieme alla capolista Milan.

Piuttosto semplici dunque i calcoli: i bianconeri contano già sette vittorie. Impressionante, poi, la disparità nel numero dei gol all’attivo: più del doppio quelli della squadra di Pirlo (ventotto contro tredici). Insomma, all’Allianz Stadium, alla Fiorentina servirà un’impresa, come confermano anche i bookmakers. I pronostici calcio gratis di Sportytrader, infatti, lasciano poco spazio all’immaginazione: l’1 risultato finale è l’esito più che favorito dagli esperti di settore (addirittura si pensa che la Juve sarà già in vantaggio all’intervallo), con il 2 della Fiorentina considerato quindi un risultato alquanto improbabile…

Ci si aspetta anche una gara con molte reti, considerando che la Juventus è sempre andata a segno nelle gare di campionato disputate finora. Se poi si pensa che la Viola ha subito almeno una rete in quasi tutte le gare di A giocate finora: la squadra di Prandelli ha subito sempre gol tranne che nel match contro il Parma del 7 novembre. Queste premesse potrebbero essere il preludio a un monologo bianconero, come d’altra parte indica anche l’opzione No Gol che si fa preferire rispetto a quella Gol (quota 1.9 contro 1.8).

In definitiva, dopo le prestazioni della Juventus a Barcellona in Champions League, ma anche quelle contro Genoa, Atalanta e (soprattutto) Parma in campionato, Ronaldo e compagni hanno impressionato non poco. E il fatto che i padroni di casa siano favoriti non può sorprendere granché. Uno stimolo in più per la Fiorentina. Ammesso che ulteriori stimoli servano davvero in una partita come questa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy