Sconcerti deciso: “Troppi ragazzi, mercato disastroso. Occorre chiarezza sugli obiettivi della società”

Sconcerti deciso: “Troppi ragazzi, mercato disastroso. Occorre chiarezza sugli obiettivi della società”

Le parole del noto giornalista

di Redazione VN

Il “direttore” Mario Sconcerti ha parlato della situazione attuale della squadra ai microfoni di Radio Bruno

La Fiorentina è una squadra modesta e spaccata, tanti ragazzi si stanno bruciando, sentono tanto la pressione e non riescono ad imporsi. Montella non ha tutte le colpe, la squadra è stata costruita male, Pradè ha fatto tanti errori, ma ad inizio stagione tutti lo avrebbero scelto. La scelta disastrosa è stata portare mezza primavera in campo e non spendere nel mercato. La Fiorentina deve fare chiarezza su quali sono le disponabilità economiche e gli obbiettivi per fare la prossima campagna acquisti. Classifica? Ad oggi ho difficoltà a trovare squadre con rosa inferiore alla Fiorentina, non possiamo sottovalutare la retrocessione,  non abbiamo un giocatore che salta un uomo. Spalletti? Non si deve mai lavorare in casa, costa tanto (4,2 milioni dall’Inter) e non allena questo tipo di squadre. così come associare Allegri alla Fiorentina è follia.

Vlahovic, talento giusto nel posto sbagliato. Proporlo titolare ha ancora senso o è solo necessità?

 

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Up The Violets - 3 mesi fa

    Niente che non fosse già facilmente comprensibile durante il disastro combinato in estate. Spiace solo che in molti, abbagliati dall’indubbia empatia di Commisso, dall’euforia generata dal nuovo corso e dai pareri eccessivamente positivi di parte della stampa, abbiano avuto bisogno di mesi di figure da pellai collezionate contro chiunque per capire che sul piano puramente pratico non era stato fatto niente di così diverso dall’operatore della ditta precedente: mercato autofinanziato dalle cessioni (Veretout e Simeone) e completato con svincolati e ragazzotti di ritorno; il tutto all’insegna di errori di sopravvalutazione e sottovalutazione a dir poco grossolani, di ritardi clamorosi e di lacune grosse come case lasciate così com’erano perché nel frattempo si erano spesi male quei non molti quattrini disponibili. Alla base di tutto, la gestione del caso Montella e, più in generale, la scelta degli uomini cui affidare la conduzione tecnica della squadra, concetto più ampio che coinvolge anche Barone e soprattutto Pradè.

    Ma non tutto è perduto, c’è anche la metà piena del bicchiere: ci si è accorti del disastro sì in clamoroso ritardo, ma comunque alla vigilia del mercato di gennaio. C’è quindi un mese intero di tempo per rivoltare come un calzino questa malriuscita parodia di squadra e schivare l’iceberg, seppur in extremis. Cosa ancora più importante alla luce dell’infortunio di Ribery. Naturalmente ciò non significa per forza che Commisso dia il via libera a quelle spese ingenti che non sono state fatte in estate, né che Pradè stavolta si muova per tempo e bene, al contrario degli ultimi anni; ma ci si può e deve sperare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ViolaLuke - 3 mesi fa

    Eravamo in pochi questa estate a criticare Pradè, e nessun giornalista

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. SOLOROGER - 3 mesi fa

    Concordo in pieno! Aggiungo che ho notato molta presunzione da parte di Prade’ perché dopo una salvezza all’ultima giornata aver deciso di cedere sia Muriel che Simeone per sostituirli con 2ragazzi con zero gol in serie A raccontando a tutti la storiella dell’anno di transizione è stato Folle!!! Ogni squadra deve prendersi dei rischi con qualche ragazzo ma sul centravanti non si può scherzare. Forse abbiamo pensato di essere più furbi degli altri? Siamo lontani ANNI LUCE dalle squadre che lottano per l’Europa e ci sarà da aspettare parecchio per tornare a divertirsi! Adesso si vede e si capirà se l’americano è il fratello di Saputo oppure è uno che ha grandi possibilità. Vedremo tra poco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. nando540 - 3 mesi fa

    Quanti sbagli hanno fatto montella non era da confermare in 7 partite nel campionato scorso ha fatto un punto,non hanno riscattato muriel per prendere Pedro,hanno ripreso badelj vi ricordate come è andato via l’anno prima,neanche gratis doveva tornare boateng non serviva ecc.ecc.questo è il risultato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Mwalimu - 3 mesi fa

    – Boateng e Badelj il top dello spreco
    – Pedro al momento desaparecido, e come già detto se non gioca non è perché Montella è matto, se fosse un fenomeno tranquilli che il campo l’avrebbe visto
    – Per me bene Ribery, squadra giovane ha bisogno di leader, e Lirola, costato un po’ ma questo era il miglior terzino dello scorso campionato
    – Bene anche Pulgar, peccato che non lo si faccia mai giocare regista
    – Prematuro puntare su tutti questi giovani, per quanto anche io ne fossi felice. Ma di Ranieri, Sottil, Vlahovic, Venuti e Castrovilli, solo l’ultimo si è dimostrato all’altezza. Venuti buona riserva, gli altri hanno evidentemente bisogno di giocare e farsi ossa e fiducia in squadre/categorie con meno pressioni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. 29agosto1926 - 3 mesi fa

    Faceva prima a dire……….. SIAMO SPACCIATI!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. dallapadella - 3 mesi fa

    Prima esaltavamo il mix di esperienza e gioventù, adesso sembra che siano tutti giovani e scarsi. Il problema è far pesare l’attacco su un 19enne con dietro una squadra moscia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Barsineee - 3 mesi fa

    Quando sono partiti per la tournée americana tutti a ridere dicendo “figuratevi se questi saranno i titolari”. E invece …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. filippo999 - 3 mesi fa

    Pradè ad inizio stagione tutti lo avrebbero scelto…pure io…e però
    ho preso una gigantesca cantonata…è vero : prendere mezza Primavera e
    buttarla in campo , è stato da incoscienti . Ma Boateng e Badelj , sono
    stati meglio ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy