Sabatini boccia Cutrone: “Perché dovrebbe andare meglio di Simeone?”

Il commento

di Redazione VN

Ai microfoni di Radio Sportiva, il giornalista Sandro Sabatini ha espresso un giudizio negativo sull’operazione che porterebbe Patrick Cutrone (SCHEDA) alla Fiorentina:

Non vedo troppe differenze con Simeone. Come è stato bocciato l’argentino non vedo perché dovrebbe andare meglio all’ex Milan. È un bravo giocatore ma fa fatica a giocare nel Wolverhampton: la Fiorentina ha bisogno di un trascinatore.

Happy birthday, Patrick Cutrone. Ma sei veramente tu la priorità della Fiorentina?

20 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. giacva_5270202 - 11 mesi fa

    Da tifoso milanista non concordo minimamente con Sabatini. Cosa vuol dire che se un giocatore è andato male un altro non può andare bene? Certo, se Commisso volesse spendere 50/60 milioni forse potrebbe prendere Firmino o Levandowsky. Non discuto. Ma Cutrone è secondo me un giocatore sottovalutato, con ottime doti realizzative ed una volontà invidiabile. Al Wolverhampton è chiuso da un ottimo Raul jimenez. Giocando col contagocce, è comunque il giocatore che nei Wolves ha il miglior rapporto gol fatti/minuti giocati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ammazzalavecchiacolgas - 11 mesi fa

      So che la cessione di Cutrone è stata presa male da molti tifosi milanisti nonostante l’ultimo anno piuttosto complicato. Non avendolo seguito mi chiedo se il calo di Cutrone fosse dovuto alla presenza di Piatek e come abbia influito a livello tattico sul suo rendimento.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. giacva_5270202 - 11 mesi fa

        Cutrone l’anno scorso non ha avuto un calo di rendimento.Semplicemente il Milan ha speso 35 mln per Piatek,Gattuso giocava con una sola punta e lui è finito in panchina.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Ammazzalavecchiacolgas - 11 mesi fa

          Grazie, benvenuto su questi lidi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Antonino - 11 mesi fa

    io comincerei acquistando Marcello Carli…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bati - 11 mesi fa

    Cutrone, come Simeone, non hanno né il fisico né la tecnica per fare la prima punta classica, quella che fa reparto da sola, che fa salire la squadra, che crea gli spazi per i compagni e poi fa anche i goal. Tutto qua. Mi scappa da ridere quando leggo che qualcuno avrebbe costretto Simeone a giocare spalle alla porta. L’attaccante vero si muove da attaccante vero sempre, anche se gli dicessero di fare la bella statuina. Tutte le prime punte che mi vengono in mente (Bati, Toni, Gila, Riganò) giocavano spalle alla porta, serviva per contendere il pallone al difensore, serviva per far salire la squadra ma poi, al momento giusto si giravano verso la porta e andavano trascinandosi dietro se necessario anche il difernsore. Ecco perchè quando leggo di Cutrone penso o che sia un depistaggio o che sia una delle punte in arrivo. A noi ci manca da anni una prima punta, e visto che forti in giro non sembrano essercene , anche Petagna a questo punto della stagione potrebbe andare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 11 mesi fa

      Ci sono decine di squadre che hanno vinto e giocato bene senza la classica punta, ocme dici tu, di “peso”. Dipende sempre da come vuoi giocare. Sarri ha giocato senza cenrtavanti per anni ed ha dato spettacolo di goals e gioco.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Ammazzalavecchiacolgas - 11 mesi fa

      Anche Higuain fa il gioco che dici tu? Non esiste un unico tipo di centravanti, questo se lo sono inventato i sacchiani negli anni ’90 per riuscire a superare i loro stessi fittissimi centrocampi con i lancioni, declassando a ruolo di seconda punta gente da 25 gol a stagione come Chiesa, Montella e Inzaghi (almeno in nazionale). Bati, Toni, Gila, Riganò e aggiungo profili come Kalinic, Anderson e Caracciolo giocano chi più chi meno come dici tu ma non sono affatto l’unica specie di centravanti possibile. Senza Gomez abbiamo visto come Rossi fosse un fior di centravanti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bati - 11 mesi fa

        Pepito era un fuoriclasse, per questo poteva fare splendidamente anche la prima punta. Se ti ricorderai, anche lui giocava spalle alla porta e veniva incontro al pallone per difenderlo. Fu purtroppo così che si riruppe il legamento. I compagni gli giravano intorno come ballerine (Cuadrado, Borja, Aquilani, Mati). Simeone non è una prima punta e non ha neanche le caratteristiche della seconda. E’ un ibrido che non riesce a brillare neanche in un Cagliari dove gira tutto a mille.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Luca-Pisa - 11 mesi fa

    Boh ragazzi, io non lo so. Cutrone è andato in doppia cifra giocando a San Siro. I tifosi del Milan erano contrari alla cessione. Io che sia questo bidone che dipingete non ci credo. Pedro lo perculiamo e lo vogliono tutti. Io credo che ogni giocatore vada messo nelle condizioni di rendere al massimo. Ma poi fatemi il nome di un giocatore che voglia venire alla Fiorentina a lottare per la salvezza, che sia meglio di Cutrone. Ma di che di parla? Poi se arriva di meglio son più contento anch’io. Ma la vedo dura.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ammazzalavecchiacolgas - 11 mesi fa

      Beh, la metà delle reti che ha segnato le ha fatte nell’area piccola, di sicuro sa come muoversi in area. A differenza di Vlahovic, che preferirebbe guardare e attaccare la porta da fuori area.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. gianni - 11 mesi fa

    Perché vendere simeone per comprare Pedro ? Poteva avere un senso solo se compravi un bomber da almeno 15 reti , così mi sa tanto di soldi buttati. Mi sa che il nostro DS non sia all’altezza di costruire una buona squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bati - 11 mesi fa

      Ma come fai a dire una cosa così. Prima di farti certe domande, informati. Guarda Pedro su you tube, vedrai un attaccante completamente diverso per caratteristiche da Simeone. Vedrai un giocatore che sa scambiare la palla con i compagni, che oltre ai goal fa assist, difende il pallone, fa salire i compagni. Guarda, non costa niente e ti evita anche domande imbarazzanti. Le caratteristiche sono una cosa, la maturità per giocare in Italia un’altra.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 11 mesi fa

        Guarda che su You tube anche i mi cugino sembra un fenomeno.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Ammazzalavecchiacolgas - 11 mesi fa

        Vero, sono due giocatori molto diversi, specialmente per quanto riguarda la capacità di dialogo con i compagni. Se Pedro non dovesse ambientarsi non credo che sarebbe per questioni legate alle sue caratteristiche precipue.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Ammazzalavecchiacolgas - 11 mesi fa

    Più che Simeone direi che ha fallito chi lo ha fatto giocare in mezzo all’area di rigore con le spalle alla porta per un anno e mezzo. L’importante è che i giocatori siano schierati nel rispetto di quelle che sono le loro caratteristiche, sarà più difficile ammazzare una zanzara con uno sfollagente rispetto a una sana ciabatta…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. SOLOROGER - 11 mesi fa

    di cosa vi sorprendete??? E’ un’ovvietà che non serviva Sabatini per dirlo. Se i nomi sono quelli che stiamo leggendo meglio rimanere come siamo……….abbiamo già una valanga di mezze cartucce e non mi sembra il caso di prenderne altre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. 29agosto1926 - 11 mesi fa

    Era chiaro che avremmo rimpianto Simeone che i soliti soloni del calcio già avevano bollato di Bidone. Ma è inutile recriminare, pubblico che non sopporta giocatori come Ilicic e Murielè quello che si merita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. andrea - 11 mesi fa

      È diverso. Se prendi Cutrone fa schifo come lo faceva Simeone. Nessun rimpianto, anzi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 11 mesi fa

        E’ vero, dimenticavo che tu hai uno che ha fatto 5 goals e 6 assist. Non ne abbiamo bisogno, anzi!

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy